Regolatore di tensione, un'altra "mia" soluzione

Rispondi
dip
Pilota Ufficiale
Pilota Ufficiale
Messaggi: 1754
Iscritto il: dom lug 25, 2010 10:42 am
Moto: SV 650 K2
Nome: Stefano
Località: Faenza ( Ra )

Regolatore di tensione, un'altra "mia" soluzione

Messaggio da dip » mer mar 15, 2017 1:24 am

Innanzitutto grazie a DobleJack per aver nel suo post-guida dato le informazioni preziose per capire che esistono altri regolatori, meno delicati di quelli a SCR di serie, ovvero quelli a MosFet.

I "classici" regolatori recuperati da altre moto, sempre gli stessi, ormai sono diventati cari sul mercato dell'usato, quindi ho cercato in giro e mi sono imbattuto in quello del TDM 900 anno 2002/2010.
Si tratta del FH001 della Shindengen, accreditato di 35 Ampere, più che sufficenti, e di 200 Volt di tensione sopportata, così siamo dalla parte del tranquillo anche per la tensione erogata dal generatore. Sappiamo che a 5000 giri il generatore produce minimo 70 V senza carico, ma io non ho mai provato al limitatore quanto genera.

Al solito mi sono imbattuto nel come fare i collegamenti , e ovviamente verrebbero fuori delle giunte. Per mè non è un problema, per altri si, ed inoltre l'FH001 è un poco più grande dell'originale, quindi anche volendo nella posizione di serie non ci sta.
Sotto alla pedana, o sotto al codone non mi piaceva per niente.
Ho trovato posto dal lato sinistro della moto, più o meno speculare rispetto alla posizione originale.

E grande gioia, ci sono anche due boccole filettate M6 utilissime per fissare la staffa.
Fra l'altro, i tre fili gialli ( generatore ) escono dalla parte sinistra del blocco motore, quindi ho aperto il fascio di fili che attraversa il telaio e grande botta di fortuna, anche il positivo e il negativo vengono da sinistra.

Per aprire il fascio di fili bastano un paio di forbici, il fascio è "fasciato" da un largo pezzo di nastro adesivo che si riesce con facilità estrema a togliere.
Si mette a nudo anche una giunta di fili nero-bianchi, tutti i negativi dell'impianto elettrico. E si scopre anche un faston che permette di scollegare i negativi dal filo nero della batteria.
Quel faston, o meglio, il filo che dalla giunta va al faston, va allungato, altrementi no arriva più a congiungersi al cavo della bateria.
Essendo un negativo, da pochissimi prolemi, quindi anche se non viene isolato alla perfezione ( neanche in fabbrica la giunta è stata fatta stagna !) non si fanno cortocircuiti!!!

Il fascio da aprire passa sotto allla cerniera del serbatoio, questa è l'unica scocciatura del lavoro perchè va tolto il serbatoio. Purtroppo di questo non ho fatto le foto, ma seguendo i fili del regolatore si trova benissimo dove è.

Per rifinire il lavoro ho semplicemente rifasciato con nastro isolante nero, abbondante nastro, i fasci di cavi, quello che rimane sotto al serbatoio e quelli del regolatore, una volta portati a sinistra.

Così facendo, i fili sono sufficenti per arrivare al regolatore, senza dover fare giunte che andrebbero fatte stagne.
Se si riescono a trovare i connettori compatibili col regolatore si riesce a fare un lavoro perfetto, altrementi come ho fatto io, con un giravite a lama sottile ho rimosso i faston dai due blocchetti originali, li ho protetti con un poco di termoretraibile e li ho innestati direttamente nelle lamelle del regolatore.
Il rischio è che con le vibrazioni si scolleghino, quindi abbondanti fascette per tenere saldamente i fili fermi col cablaggio che va alla coda.

Unica nota che forse nel disegno della staffa e nelle foto non è chiaro è che i due fori di fissaggio al telaio ( quelli neri nel disegno ) vanno svasati per permettere alle teste svasate delle viti di non sporgere siccome rimangono sotto al regolatore.
Non ho quotato i fori di fissaggio del regolatore ( quelli rossi ) perchè è facilissimo segnarli da soli, e perchè se si usa un regolatore diverso potrebbero non combaciare.
Altra precisazione: gli spessori indicati sono realizzati con semplice tubo di alluminio diametro esterno 10mm tagliati a mano e "più o meno" intestati a squadro con la lima. Niente di speciale.

ed ora le foto:
P_20170310_122711_1_p.jpg
P_20170310_122738_1_p.jpg
P_20170310_194649.jpg
Nell'ultima foto si vedono due fili "grossettini" bianco e grigio.
Quelli sono di un'altra modifica che un giorno forse esporrò, ma è una bella rottura di scatole realizzarla...
Ultima modifica di dip il mer mar 15, 2017 1:32 am, modificato 2 volte in totale.
Immagine Immagine
In una donna guardo gli occhi, in una moto guardo i freni.

dip
Pilota Ufficiale
Pilota Ufficiale
Messaggi: 1754
Iscritto il: dom lug 25, 2010 10:42 am
Moto: SV 650 K2
Nome: Stefano
Località: Faenza ( Ra )

Re: Regolatore di tensione, un'altra "mia" soluzione

Messaggio da dip » mer mar 15, 2017 1:29 am

ed ora il disegno della staffa.
Staffa-DWG.JPG
Immagine Immagine
In una donna guardo gli occhi, in una moto guardo i freni.

Agricla
Piegatore
Piegatore
Messaggi: 366
Iscritto il: dom feb 23, 2014 1:40 pm
Moto: Sv650S
Nome: Claudio
Località: Agrigento

Re: Regolatore di tensione, un'altra "mia" soluzione

Messaggio da Agricla » mer mar 15, 2017 10:34 am

Wow dip! Come al solito le tue guide sono impeccabili.. Complimenti per la guida è per il lavoro eseguito

Inviato dal mio Redmi 3 utilizzando Tapatalk

sniper765
Administrator
Administrator
Messaggi: 15772
Iscritto il: lun lug 12, 2010 3:31 pm
Moto: SV650N K7
Nome: mio o della moto?
Località: Velletri (RM)

Re: Regolatore di tensione, un'altra "mia" soluzione

Messaggio da sniper765 » mer mar 15, 2017 11:41 am

Bel lavoro dip!!!

Inviato dal mio Nexus 4 utilizzando Tapatalk
sniper765 su SV650 K7 Naked

Immagine

ghess82
Supporter
Supporter
Messaggi: 654
Iscritto il: mer giu 05, 2013 9:43 pm
Moto: CB RED MATT CARBON
Nome: felice
Località: sarno

Re: Regolatore di tensione, un'altra "mia" soluzione

Messaggio da ghess82 » mer mar 15, 2017 12:38 pm

ciao....un regolatore del tipo serie SH775 pure è un ottimo prodotto anche superiore a mosfet...da come ho capito manda in "corto" alcune bobine dello statore in modo da far uscire dallo statore solo la corrente necessaria e così non fa surriscaldare lo statore

inviato da S ||| con tapatalk
Ultima modifica di ghess82 il mer mar 15, 2017 6:11 pm, modificato 1 volta in totale.
ImmagineImmagineImmagine
http://www.moto360.org/forum" onclick="window.open(this.href);return false;
per me i km sono....millimetri !!!!!!

loso
Fermone
Fermone
Messaggi: 52
Iscritto il: mer set 10, 2014 11:08 am
Moto: SV650N 2000
Nome: Francesco
Località: Biella

Re: Regolatore di tensione, un'altra "mia" soluzione

Messaggio da loso » mer mar 15, 2017 5:24 pm

Grande Dip!! Guida come sempre fatta peoprio bene, e soprattutto con una soluzione nuova per il regolatore! Spero vivamente di non averne bisogno, ma se dovesse servire prenderò spunto sicuramente!

Inviato dal mio SM-G361F utilizzando Tapatalk

dip
Pilota Ufficiale
Pilota Ufficiale
Messaggi: 1754
Iscritto il: dom lug 25, 2010 10:42 am
Moto: SV 650 K2
Nome: Stefano
Località: Faenza ( Ra )

Re: Regolatore di tensione, un'altra "mia" soluzione

Messaggio da dip » gio mar 16, 2017 3:16 pm

ghess82 ha scritto:ciao....un regolatore del tipo serie SH775 pure è un ottimo prodotto anche superiore a mosfet...da come ho capito manda in "corto" alcune bobine dello statore in modo da far uscire dallo statore solo la corrente necessaria e così non fa surriscaldare lo statore

inviato da S ||| con tapatalk
Un regolatore serie è sicuramente meglio.

Inviato dal mio Asus a carburatori
Immagine Immagine
In una donna guardo gli occhi, in una moto guardo i freni.

Rispondi