Gestire una rotonda

Qui possiamo parlare di tutto il mondo delle due ruote, farci vedere le ultime tue modifiche effettuate alla moto e vantarsi delle ultime sverniciate ai danni di qualche altra moto :)
Miccel
Cancello
Cancello
Messaggi: 23
Iscritto il: mer mag 02, 2018 9:21 am
Moto: Suzuki SV 650

Re: Gestire una rotonda

Messaggio da Miccel » ven giu 08, 2018 9:35 am

Ciao allora io sono fresco fresco di moto.. ma ho notato guardando video sul tubo che ho migliorato la guida ... La storia di guardare oltre la curva è stramaledettamente vera! Tuttora mi sforzo e ci penso prima di eseguire la curva, sperando che col passare dei km venga naturale..

In alternativa investi un po' di euro e fatti un corso di guida .. alcuni sono in pista altri per strada... Ovviamente in pista non è per toccare col gomito in piega ma solamente per imparare in un posto lontano dal traffico

francesco1985
Piegatore
Piegatore
Messaggi: 376
Iscritto il: ven gen 26, 2018 2:55 pm
Moto: SV 650 L7
Nome: Francesco
Località: Padova provincia
Contatta:

Re: Gestire una rotonda

Messaggio da francesco1985 » ven giu 08, 2018 9:46 am

Miccel ciao. Posso dirti che basta andare piano e prenderci mano un po' alla volta. Prima ero veramente gobbo, ma ora che ci ho preso la mano affronto le rotonde con molta disinvoltura, riesco tranquillamente ad affrontarla guardando male a quello che mi sta per tagliare la strada, tenendo la mia traiettoria.

È tutta abitudine. Se poi l'intenzione è andare forte beh, non so, io vado piano. Sono un fermone.
Prima ero triste e monotono. Adesso ho una SV.
- Diario della mia SV
- Il mio blog informatico

Miccel
Cancello
Cancello
Messaggi: 23
Iscritto il: mer mag 02, 2018 9:21 am
Moto: Suzuki SV 650

Re: Gestire una rotonda

Messaggio da Miccel » ven giu 08, 2018 9:53 am

Nono nn intendo andare forte.. ma proprio come tipo di guida.. io un corso a fine estate o inizio della prossima lo faccio.. ora devo prendere un po' di confidenza.. ma già seguendo 2/3 consigli mi ritengo soddisfatto della mia guida..

Cmq per stringere la curva usa il freno posteriore...

Inviato dal mio EVA-L09 utilizzando Tapatalk

Sanguepurosv
Postino
Postino
Messaggi: 181
Iscritto il: dom lug 24, 2016 11:37 am
Moto: Sv 650 s
Nome: Filippo

Re: Gestire una rotonda

Messaggio da Sanguepurosv » mar set 11, 2018 10:46 pm

francesco1985 ha scritto:Miccel ciao. Posso dirti che basta andare piano e prenderci mano un po' alla volta. Prima ero veramente gobbo, ma ora che ci ho preso la mano affronto le rotonde con molta disinvoltura, riesco tranquillamente ad affrontarla guardando male a quello che mi sta per tagliare la strada, tenendo la mia traiettoria.

È tutta abitudine. Se poi l'intenzione è andare forte beh, non so, io vado piano. Sono un fermone.
Quando riuscirò mai a sistemare la SV ci vediamo! Comunque le rotonde lasciatele ai tmax, sono piene di sporco e unto, sono i primi posti dove si cade! Piuttosto fate un bel passo a velocità costante senza mai frenare ne accelerare, è così che impari ad andare bene, perché levi 2 grossi problemi, l'accelerazione e la frenata, così ti restano la curva e l'impostazione! Parti con una velocità di crociera di 60km/h la prima volta e ti spingi un po' alla volta più su.
Spero non serva dirti che se ci sono dei pericoli sarebbe meglio frenare haha

Inviato dal mio JMM-L22 utilizzando Tapatalk

francesco1985
Piegatore
Piegatore
Messaggi: 376
Iscritto il: ven gen 26, 2018 2:55 pm
Moto: SV 650 L7
Nome: Francesco
Località: Padova provincia
Contatta:

Re: Gestire una rotonda

Messaggio da francesco1985 » gio set 13, 2018 8:53 am

Miccel ha scritto:Cmq per stringere la curva usa il freno posteriore...
Sinceramente per stringere la curva esco dalla moto e la tiro, il freno lo uso solo quando devo frenare
Sanguepurosv ha scritto:Comunque le rotonde lasciatele ai tmax
Ai T-max non lascio nemmeno il posto nel parcheggio figuriamoci le rotonde :roftl:
Prima ero triste e monotono. Adesso ho una SV.
- Diario della mia SV
- Il mio blog informatico

69libero
Smanettone
Smanettone
Messaggi: 636
Iscritto il: mer gen 27, 2016 5:54 pm
Moto: ZRX 1200 r
Località: Como
Contatta:

Re: Gestire una rotonda

Messaggio da 69libero » mar set 18, 2018 4:16 pm

francesco1985 ha scritto:
Miccel ha scritto:Cmq per stringere la curva usa il freno posteriore...
Sinceramente per stringere la curva esco dalla moto e la tiro, il freno lo uso solo quando devo frenare
Sanguepurosv ha scritto:Comunque le rotonde lasciatele ai tmax
Ai T-max non lascio nemmeno il posto nel parcheggio figuriamoci le rotonde :roftl:
il freno posteriore serve molto per controllare la traiettoria a gas puntato, s'intende, perchè col freno motore che hanno i vostri trabiccoli basta mollare il gas per chiudere la curva.

Al tmax solo benzina addosso e fuoco.

sniper765
Administrator
Administrator
Messaggi: 15359
Iscritto il: lun lug 12, 2010 3:31 pm
Moto: SV650N K7
Nome: mio o della moto?
Località: Velletri (RM)

Re: Gestire una rotonda

Messaggio da sniper765 » mar set 18, 2018 5:14 pm

69libero ha scritto:
francesco1985 ha scritto:
Miccel ha scritto:Cmq per stringere la curva usa il freno posteriore...
Sinceramente per stringere la curva esco dalla moto e la tiro, il freno lo uso solo quando devo frenare
Sanguepurosv ha scritto:Comunque le rotonde lasciatele ai tmax
Ai T-max non lascio nemmeno il posto nel parcheggio figuriamoci le rotonde :roftl:
il freno posteriore serve molto per controllare la traiettoria a gas puntato, s'intende, perchè col freno motore che hanno i vostri trabiccoli basta mollare il gas per chiudere la curva.

Al tmax solo benzina addosso e fuoco.
Trabiccolo... Tsé... Senti chi parla :lollone:

Ovviamente si scherza eh ;)

Inviato dal mio BLN-L21 utilizzando Tapatalk
sniper765 su SV650 K7 Naked

Immagine

69libero
Smanettone
Smanettone
Messaggi: 636
Iscritto il: mer gen 27, 2016 5:54 pm
Moto: ZRX 1200 r
Località: Como
Contatta:

Re: Gestire una rotonda

Messaggio da 69libero » mer set 19, 2018 9:29 am

sniper765 ha scritto:
69libero ha scritto:
francesco1985 ha scritto:
Miccel ha scritto:Cmq per stringere la curva usa il freno posteriore...
Sinceramente per stringere la curva esco dalla moto e la tiro, il freno lo uso solo quando devo frenare
Sanguepurosv ha scritto:Comunque le rotonde lasciatele ai tmax
Ai T-max non lascio nemmeno il posto nel parcheggio figuriamoci le rotonde :roftl:
il freno posteriore serve molto per controllare la traiettoria a gas puntato, s'intende, perchè col freno motore che hanno i vostri trabiccoli basta mollare il gas per chiudere la curva.

Al tmax solo benzina addosso e fuoco.
Trabiccolo... Tsé... Senti chi parla :lollone:

Ovviamente si scherza eh ;)

Inviato dal mio BLN-L21 utilizzando Tapatalk
:linguetta:

yoda
Piegatore
Piegatore
Messaggi: 407
Iscritto il: mar dic 27, 2016 6:56 pm
Moto: Hornet 2008
Località: Vicino la capitale

Re: Gestire una rotonda

Messaggio da yoda » mer set 19, 2018 1:30 pm

francesco1985 ha scritto: Sinceramente per stringere la curva esco dalla moto e la tiro, il freno lo uso solo quando devo frenare
:fuori: :doh:

lorenzino
Mototurista
Mototurista
Messaggi: 87
Iscritto il: mer set 13, 2017 4:45 pm
Moto: SV 650 S

Re: Gestire una rotonda

Messaggio da lorenzino » gio set 20, 2018 10:32 am

A mio modesto parere il problema delle rotonde è il loro concepimento.
Traffico a parte, sono concepite per farci andare molto piano, e una delle conseguenze è che la maggior parte di esse ha il fondo stradale fortemente inclinato verso l'esterno, il che porta ovviamente ad allargare naturalmente, e ad avere meno feeling a causa dell'angolo di attacco della gomma. Per questo penso che fare pratica in piano non sia molto utile.
Se ci aggiungiamo che spesso hanno l'asfalto talmente liscio che mi ci potrei specchiare, è naturale trovarsi un po' in difficoltà.

Affrontale al tuo passo e non esitare a farti sentire dalle auto.

skywalker67
Piegatore
Piegatore
Messaggi: 471
Iscritto il: mer mar 28, 2018 6:47 am
Moto: SV650 L6
Nome: Luke
Località: Lago Maggiore.

Re: Gestire una rotonda

Messaggio da skywalker67 » gio set 20, 2018 10:56 am

lorenzino ha scritto:A mio modesto parere il problema delle rotonde è il loro concepimento.
Traffico a parte, sono concepite per farci andare molto piano,
In realtà le rotonde sono concepite per gestire il traffico di un incrocio senza la necessità di regolamentarne l'attraversamento per mezzo di soluzioni meccanizzate come i semafori o assistite come i vigili urbani (vabbèh, adesso polizia locale...).
In teoria, canalizzando il flusso dell'incrocio in un unico senso (circolatorio), e attribuendo il diritto di precedenza ad una sola delle due direttrici che vi confluiscono (quella che già occupa la rotonda), si riesce a gestire l'incrocio a 4 o più confluenti senza necessità di alcun ausilio o supervisione.

Nella pratica:
- per funzionare, una rotonda ha necessità di essere un percorso circolare vero e proprio, non un incrocio con un semplice tondino in centro (le auto devono essere canalizzate sulla rotonda in maniera tangenziale e non perpendicolare).
- per funzionare, una rotonda non deve avere strisce pedonali che attraversano ogni singolo accesso in prossimità della rotonda stessa, altrimenti si rischia di bloccare la rotonda perchè i veicoli in uscita sono costretti a fermarsi per dare la precedenza ai pedoni che attraversano sulle strisce, creando coda sulla rotonda stessa.
- per funzionare, una rotonda necessita che chi si accinge ad impegnarla si ricordi che la precedenza, anzichè a destra, va data a chi è già sulla rotonda (quindi a sinistra).
- per funzionare, una rotonda necessita che chi la impegna segnali in anticipo le proprie intenzioni (immissione, uscita) con gli indicatori di direzione, per pemettere agli altri di regolarsi di conseguenza.

Come al solito, un'idea valida, che in tutto il resto d'Europa funziona egregiamente, vede la sua applicazione in Italia frustrata da una realizzazione (fisica) insipiente e da un comportamento egoista/menefreghista (degli utenti).

Sulla gestione della rotonda in moto, l'unica cosa che posso dire è che sto imparando ad avere una buona sensibilità di polso per dosare con precisione il gas, e di piede (destro) per correggere la traiettoria col freno posteriore se necessario.
"Now I'm leaving my worries behind / Feel the freedom of body and mind /
I'm starting my journey, I'm drifting away with the wind, I go.
"

francesco1985
Piegatore
Piegatore
Messaggi: 376
Iscritto il: ven gen 26, 2018 2:55 pm
Moto: SV 650 L7
Nome: Francesco
Località: Padova provincia
Contatta:

Re: Gestire una rotonda

Messaggio da francesco1985 » gio set 20, 2018 11:04 am

skywalker67 ha scritto:- per funzionare, una rotonda necessita che chi si accinge ad impegnarla si ricordi che la precedenza, anzichè a destra, va data a chi è già sulla rotonda (quindi a sinistra).
In realtà non è proprio così. All'ingresso della rotonda se hai il "dare la precedenza" allora la precedenza ce l'ha chi è sulla rotonda. Tu potresti avere uno STOP, oppure il "dare la precedenza" potrebbe avercelo chi è sulla rotonda. Dipende dalla segnaletica. Non è vero che le rotonde danno sempre la precedenza a chi è sulla rotonda.

È una cosa che ho scoperto da poco :roll:
Prima ero triste e monotono. Adesso ho una SV.
- Diario della mia SV
- Il mio blog informatico

69libero
Smanettone
Smanettone
Messaggi: 636
Iscritto il: mer gen 27, 2016 5:54 pm
Moto: ZRX 1200 r
Località: Como
Contatta:

Re: Gestire una rotonda

Messaggio da 69libero » gio set 20, 2018 11:14 am

nelle rotonde ginocchio a terra.

cross196
Fermone
Fermone
Messaggi: 65
Iscritto il: mar ott 24, 2017 1:20 pm
Moto: sv 650 2001
Località: Milano

Re: Gestire una rotonda

Messaggio da cross196 » gio set 20, 2018 4:40 pm

sempre ginocchio a terra!

Inviato dal mio LG-H870 utilizzando Tapatalk

lorenzino
Mototurista
Mototurista
Messaggi: 87
Iscritto il: mer set 13, 2017 4:45 pm
Moto: SV 650 S

Re: Gestire una rotonda

Messaggio da lorenzino » ven set 21, 2018 9:27 am

skywalker67 ha scritto:
lorenzino ha scritto:A mio modesto parere il problema delle rotonde è il loro concepimento.
Traffico a parte, sono concepite per farci andare molto piano,
In realtà le rotonde sono concepite per gestire il traffico di un incrocio senza la necessità di regolamentarne l'attraversamento per mezzo di soluzioni meccanizzate come i semafori o assistite come i vigili urbani (vabbèh, adesso polizia locale...).
In teoria, canalizzando il flusso dell'incrocio in un unico senso (circolatorio), e attribuendo il diritto di precedenza ad una sola delle due direttrici che vi confluiscono (quella che già occupa la rotonda), si riesce a gestire l'incrocio a 4 o più confluenti senza necessità di alcun ausilio o supervisione.
Ma dài! Davvero?
Non ci avevo mica mai pensato!
E io che stavo lì a cercare il semaforo o il vigile per ore e ore.

francesco1985
Piegatore
Piegatore
Messaggi: 376
Iscritto il: ven gen 26, 2018 2:55 pm
Moto: SV 650 L7
Nome: Francesco
Località: Padova provincia
Contatta:

Re: Gestire una rotonda

Messaggio da francesco1985 » ven set 21, 2018 10:18 am

Ragazzi non litighiamo, le rotonde sono state concepite per "arrotondare" le casse comunali.
Prima ero triste e monotono. Adesso ho una SV.
- Diario della mia SV
- Il mio blog informatico

Rispondi