MotoGP 2021 - Ant of Cervera's Revenge

^Juza^
Administrator
Administrator
Messaggi: 7867
Iscritto il: sab mag 20, 2006 2:33 pm
Moto: sv650s k6
Località: Aprilia sotto Roma

Re: MotoGP 2021 - Ant of Cervera's Revenge

Messaggio da ^Juza^ » gio gen 07, 2021 4:22 pm

Credo che anche questa sia la motivazione per il quale ha lasciato suzuki ... ok la soddisfazione di aver vinto .. e l'idea di fare qualcosa di nuovo ... ma diciamo anche (magari sbaglio) .. che avrà forse meno pressione non dovendo riconfermare un risultato ...

Poi certo la pressione dell'investimento l'avrà cmq addosso...ma quella ci sarebbe in goni caso
Immagine

pike
uomopesante
uomopesante
Messaggi: 15125
Iscritto il: lun set 01, 2008 12:45 pm
Moto: Una

Re: MotoGP 2021 - Ant of Cervera's Revenge

Messaggio da pike » gio gen 07, 2021 7:28 pm

sniper765 ha scritto:
gio gen 07, 2021 2:51 pm
Di Alpine in F1 si sa ancora talmente poco da essere quasi impossibile fare una qualsiasi previsione di risultati.
Alpine F1 è una rimarchiatura di Renault F1 voluta dal presidente, Luca De Meo. Che non è nato automobilisticamente in Renault ma in Toyota, poi in Fiat è stato molto ben voluto da Maglionne, fino a che VAG non gli ha dato... qualcosa di più. Non so se posizione, soldi, o ambiente di lavoro, ma di fatto è diventato AD di SEAT, che ha lasciato solo per andare in Renault.

Renault che ha perso Ricciardo (finito in McLaren per sostituire Sainz) guadagnando l'asturiano più fetente delle ruote scoperte (Fernando Alonso) e mantenendo in abitacolo Ocon (non esattamente memorabile quest'anno, cinque ritiri e quattro volte arrivato senza punti). Sono finiti al quinto posto a 14 punti dalla Merclone Forcing Pindia (penalizzata di 50pt e non di più), con Ricciardo quinto ed Ocon 12*.

Considerando che le han buscate da due scuderie a motore Mercedes, una Honda (RedBull) e pure McLaren che aveva il loro motore, fatemi dire che se il motore ferrari non è una chiavica anche il prossimo anno, non so quanto possano recuperare... E quindi, Brivio si trova nel suo brodo: un team che ragionevolmente vuole migliorare senza sperperare, esprimendosi con calma e cervello con la stampa. Con Suzuki, ogni risultato che non fosse riconferma o sconfitta per il rotto della cuffia era un "ma nel 2020...." :)
"uno di quegli utenti" Rimossa da Tequi

pike
uomopesante
uomopesante
Messaggi: 15125
Iscritto il: lun set 01, 2008 12:45 pm
Moto: Una

Re: MotoGP 2021 - Ant of Cervera's Revenge

Messaggio da pike » sab gen 09, 2021 11:18 am

La versione di Dovi.
https://www.gazzetta.it/Moto/moto-GP/09 ... 2169.shtml
Per mesi la Ducati prendeva tempo sul rinnovo, dicendo di doverla valutare. Offensivo?
"Offensivo non so. Diciamo che non c’è stato un comportamento trasparente, a differenza di Petrucci, a cui prima della stagione è stato detto che non ci sarebbe stato posto. Ma poi Gigi (Dall’Igna, Direttore generale Corse; n.d.r.) ha dichiarato che in quel famoso meeting fatto a metà 2019 tra il Sachsenring e l’Austria, aveva capito che era finita".
Al sito GPOne, Dall’Igna ha detto in realtà di aver capito che nessuno dei due avrebbe voluto continuare. È vero?
"No. Quello doveva essere un meeting tecnico. C’erano idee diverse, c’era attrito e volevamo un incontro con tutti gli ingegneri. È iniziato come meeting tecnico, ma è diventato un confronto tra noi due e, non so come descriverlo, Gigi si è sentito...colpito, attaccato. Per me lui lì ha chiuso le porte, ma le ha chiuse stando zitto. E quel che dice è la conferma. Però nel 2020 sono state fatte dichiarazioni sulla mia motivazione. Ora sappiamo che non era la verità. Non è stato trasparente. Perché la situazione in Ducati nel 2020 era quella del 2019, del 2018...".
Aveva capito che non la volevano più?
"No, anche se nel 2020 non c’è mai stata una vera proposta. Si diceva che Dovizioso chiedeva questo o Ducati poteva dare questo... tutte balle. Non abbiamo mai negoziato, soprattutto non è mai arrivata un’offerta. E, quindi, non ne abbiamo mai rifiutato una bassa. È la conferma che nella riunione del 2019 per Gigi è finita".
Lavorare per la Ducati è...?
"Ho sempre detto e riconosciuto la qualità e bravura della maggior parte degli ingegneri del reparto corse. È pazzesco quanto sono svegli, intelligenti, italiani. C’è lo “sbuzzo”, il cercare di inventarsi qualcosa, e Gigi per me è molto, molto bravo a spremere e tirare fuori tanto da loro. È un lato positivo enorme. Ma ho sempre faticato tanto, pur instaurando rapporti ottimi con certi ingegneri, a convincere e indirizzare lo sviluppo nella mia direzione".
Ma quando nel 2017 è arrivato Lorenzo, hanno iniziato a crederle di più.
"Non è proprio così, per andar d’accordo con Gigi non devi metterti contro. Invece, sostenendo io certe idee, siamo andati in contrasto. Altre Case hanno fatto conferenze chiedendo scusa ai piloti (Yamaha in Austria ‘18; n.d.r.), noi mai. Il pilota in Ducati ha sempre più pressione. “Si può fare di più, si può fare di più”, ed è vero. E indipendente che tu sia secondo nel Mondiale o la prima o terza Ducati, viene trasmesso questo. Finché vai bene ok, ma appena fai male...boom, disastro. Una gara, due, un anno, due, fatichi a essere rilassato".

Sono le opinioni di un ex pilota, non è tutta l'intervista. Ovviamente ci sono due lati della moneta...
https://www.gpone.com/it/podcast/gpone- ... rc-marquez

Però è interessante questo, secondo me. Ducati ha sempre creduto talmente tanto nei suoi piloti che:
- Nonostante l'immenso lavoro fatto da Capirossi, è rimasto a piedi per altri
- Con Stoner, ha cercato Lorenzo.
- Ha preso Melandri e Rossi, combinando poco con entrambi
- Con Dovizioso, ha cercato, preso e strapagato Lorenzo
- Con Dovizioso e dopo aver perso Lorenzo, sapendo comunque di non poterselo permettere ha cercato Marquez.

Boh. Ducati non è mai stata una moto vincente in senso assoluto. Ha fatto un mondiale con Stoner, in grado di interpretarla bene, ha fatto questo mondiale costruttori, grazie all'assenza di HRC e all'incostanza dei competitor. Quindi, visto che soldi a parte non è nemmeno questo enorme team e questa ipercompetitività: perchè deve fare una donna che se la tira tanto, per poi sbracare e smutandarsi con uno che sembra più figo?
"uno di quegli utenti" Rimossa da Tequi

pike
uomopesante
uomopesante
Messaggi: 15125
Iscritto il: lun set 01, 2008 12:45 pm
Moto: Una

Re: MotoGP 2021 - Ant of Cervera's Revenge

Messaggio da pike » sab gen 09, 2021 8:39 pm

Gresini migliora
https://twitter.com/GresiniRacing/statu ... 9057073161
Non andiamo ancora bene, ma è cosciente, ed il medico riporta un atteggiamento collaborativo e pugnace.
"uno di quegli utenti" Rimossa da Tequi

sniper765
Administrator
Administrator
Messaggi: 16718
Iscritto il: lun lug 12, 2010 4:31 pm
Moto: SV650 K7 Naked
Nome: mio o della moto?
Località: Velletri (RM)

Re: MotoGP 2021 - Ant of Cervera's Revenge

Messaggio da sniper765 » sab gen 09, 2021 10:43 pm

la gestione piloti di ducati sappiamo da tempo non essere esattamente "umana", ma alla fine sono un team ufficiale che paga i propri piloti, quindi... possono farlo e lo fanno... purtroppo aggiungerei.


ancora contento per gresini, speriamo ne esca meglio possibile e prima possibile.
sniper765 su SV650 K7 Naked

Immagine

"avessi i soldi avrei una moto per ogni paio di scarpe ed un paio di scarpe per ogni giorno del mese..." cit. Sgualfone

pike
uomopesante
uomopesante
Messaggi: 15125
Iscritto il: lun set 01, 2008 12:45 pm
Moto: Una

Re: MotoGP 2021 - Ant of Cervera's Revenge

Messaggio da pike » ven gen 15, 2021 9:11 am

Da dove cominciamo? Ah sì.
I test prestagionali in malesia se li son ficcati nel cestino...
https://it.motorsport.com/motogp/news/m ... g/4968308/
Quindi han deciso di... Aggiungere più giorni di test in Qatar, già ci vanno per 3, passare a 5 è riuscito grazie all'ottenere la pista.
https://it.motorsport.com/motogp/news/t ... r/5069319/
Ma intanti stan dicendo... e se si facessero in catena test e GP, in modo tale da ottimizzare la logistica? E soprattutto, senza incrociarci con la F1, che lì comincia?

Dall'Igna è insoddisfatto del fatto che Dovizioso abbia detto quel che pensa (e ci può stare, visto che non è che ne abbia tessuto lodi sperticate). E decide di spendere il gettone di sviluppo nell'aereodinamica.
Il capo tecnico è lui e di certo sa che sta facendo, ma resto dubbioso assai di un costruttore che ha problemi a gestire le gomme che... decide di fare sviluppo aerodinamico. Ma di sospensioni?
E soprattutto: parla di averci voluto mettere tanta fantasia. Quindi mi fa domandare: ma non sanno cosa toccare per cambiare il comportamento della moto, che debbono usare la fantasia?

HRC pubblica un aggiornamento dello stato di Marc Marquez.
https://twitter.com/HRC_MotoGP/status/1 ... 3651697666
https://motogp.hondaracingcorporation.c ... -check-up/
Tutto bene il checkup, ancora sotto antibiotici.

No, momento. Antibiotici? Ma non aveva smesso di prenderli... prima della fine del 2020? Cioè Marc si bomba dalla prima decade di dicembre?
"uno di quegli utenti" Rimossa da Tequi

skywalker67
Supporter
Supporter
Messaggi: 1419
Iscritto il: mer mar 28, 2018 7:47 am
Moto: SV650 AL6
Nome: Luke
Località: Lago Maggiore.

Re: MotoGP 2021 - Ant of Cervera's Revenge

Messaggio da skywalker67 » ven gen 15, 2021 11:03 am

Continuo a pensare che la federazione Internazionale, al pari di Honda e di tante altre piccole dittature, voglia (o pensi di avere) solo sudditi e non interessati appassionati.
"Now I'm leaving my worries behind / Feel the freedom of body and mind / I'm starting my journey, I'm drifting away with the wind, I go."

"I'm a cowboy / on a steel horse I ride / I'm wanted /Dead or Alive!"

Monte
Piegatore
Piegatore
Messaggi: 480
Iscritto il: gio gen 03, 2019 10:34 am
Moto: SV 650 s 00

Re: MotoGP 2021 - Ant of Cervera's Revenge

Messaggio da Monte » ven gen 15, 2021 11:22 am

Ducati è stata la prima a sperimentare aerodinamica, persino al posteriore per raffreddare la gomma, non è che centra qualcosa con il consumo/temperatura proprio delle gomme? Magari dico una boiata eh...
Suzuki è partita da zero possiamo dire da una base simile ad una Yamaha e ha saputo gestire egregiamente le gomme, magari Ducati è un progetto così sviluppato da poter ritoccare poco o nulla sull'assetto e sospensioni, e bene o male la strada da intraprendere è quella...
Voglio vedere come va quest anno con Bagnaia che guida più tondo rispetto a Dovi ed è certamente più leggero di Petrucci.
Immagine

Rispondi