Leggendo attentamente l'art.78...

Rispondi
enjoyash
BAN
BAN
Messaggi: 48940
Iscritto il: mar mar 19, 2002 12:00 am

Re: Leggendo attentamente l'art.78...

Messaggio da enjoyash » lun lug 28, 2014 9:06 am

già notato 6 anni fa al tempo del mio ricorso...
però è chiaramente un errore del legislatore, perché diversamente non avrebbe senso ne il primo comma né il riferimento al certificato di omologazione o approvazione...infatti nella carta di circolazione ci son scritte 1/100 delle cose che ci sono nel certificato di omologazione, quindi il riferimento a questo E alla carta di circolazione non può essere interpretato in questa maniera, perché perderebbe di senso tutto il riferimento al certificato di omologazione.
Ultima modifica di enjoyash il lun lug 28, 2014 9:29 am, modificato 1 volta in totale.

Twostrokes
Pilota Ufficiale
Pilota Ufficiale
Messaggi: 994
Iscritto il: mar giu 26, 2012 3:11 am
Moto: sv 650 s k8
Località: Verona

Re: Leggendo attentamente l'art.78...

Messaggio da Twostrokes » lun lug 28, 2014 9:10 am

Bingo! :up:
ImmagineImmagine
Al TT non conta sapere dove devi aprire il gas, ma dove devi chiuderlo.

nikovic
RISPECT!!!
RISPECT!!!
Messaggi: 16691
Iscritto il: gio feb 01, 2007 9:05 am
Moto: CESSO
Nome: SI
Località: ALBANO LAZIALE

Re: Leggendo attentamente l'art.78...

Messaggio da nikovic » lun lug 28, 2014 10:20 am

Ragazzi leggo al volo ma potreste spiegarmi che non ho capitoqGy


Inviato utilizzando l'ipad de mi nonnno n'cariola
ImmagineImmagine
sempre il sogno nel cervello di una moto per cavallo
a esaltarci per un niente basta che sia divertente
Immagine

4sk8ters
Segardino
Segardino
Messaggi: 11575
Iscritto il: sab giu 07, 2008 2:12 am
Moto: sv 650 N '00
Località: Ospitaletto (BS)

Re: Leggendo attentamente l'art.78...

Messaggio da 4sk8ters » lun lug 28, 2014 10:34 am

nikovic ha scritto:Ragazzi leggo al volo ma potreste spiegarmi che non ho capitoqGy


Inviato utilizzando l'ipad de mi nonnno n'cariola
Neeko interpreta quella "E" come "intersezione" tra certificato di omologazione e carta di circolazione, quindi se una caratteristica del mezzo è indicata su entrambe...allora non si può modificare in alcun modo...mentre se è indicata solo su una delle due...allora si può modificare! Invece il legislatore intende la "E" come "unione" delle due, ovvero se una caratteristica è indicata su uno dei due docuimenti...allora non può e3ssere modificata. Quella "E" in pratica secondo neeko sarebbe dovuta essere una "O". Almeno io ho capito così!

enjoyash
BAN
BAN
Messaggi: 48940
Iscritto il: mar mar 19, 2002 12:00 am

Re: R: Leggendo attentamente l'art.78...

Messaggio da enjoyash » lun lug 28, 2014 10:56 am

neeko72 ha scritto:
il fenomeno... ha scritto:già notato 6 anni fa al tempo del mio ricorso...
però è chiaramente un errore del legislatore, perché diversamente non avrebbe senso ne il primo comma né il riferimento al certificato di omologazione o approvazione...infatti nella carta di circolazione ci son scritte 1/100 delle cose che ci sono nel certificato di omologazione, quindi il riferimento a questo E alla carta di circolazione non può essere interpretato in questa maniera, perché perderebbe di senso tutto il riferimento al certificato di omologazione.
però, e tu avvocato credo lo condivida, sono "numerosi prepuzi umani" del legislatore.. carta canta... se invece di 400€ di multa c'era scritto 40 che facevano?.. :roll:

io da oggi, se mai mi capiterà che mi venga contestato il 78, li faccio uscire scemi... chiederò che mi venga letto l'articolo, evidenziero' la E e chiedero' che quanto mi viene eventualmente contestato mi venga chiaramente identificato nel libretto di circolazione...
neeko da avvocato ti dico che le leggi hanno bisogno di essere interpretate, e quella letterale è una sola delle possibili interpretazioni...ma se conduce a un risultato illogico, va scartata. è illogico che si dica nel certificato di omologazione e nella carta di circolazione, perché in quest'ultima ci son 4 cose in croce indicate, contro le 400 del certificato di omologazione (fiche)...se così fosse, l'articolo avrebbe menzionato solo la CDC...pertanto si deve leggere come una "o". che poi si possa usare come argomentazione difensiva, è ovvio, però a mio parere è un'interpretazione sbagliata.

enjoyash
BAN
BAN
Messaggi: 48940
Iscritto il: mar mar 19, 2002 12:00 am

Re: R: Leggendo attentamente l'art.78...

Messaggio da enjoyash » lun lug 28, 2014 12:43 pm

neeko72 ha scritto:
cucciolotto ha scritto:
nikovic ha scritto:Ragazzi leggo al volo ma potreste spiegarmi che non ho capitoqGy


Inviato utilizzando l'ipad de mi nonnno n'cariola
Neeko interpreta quella "E" come "intersezione" tra certificato di omologazione e carta di circolazione, quindi se una caratteristica del mezzo è indicata su entrambe...allora non si può modificare in alcun modo...mentre se è indicata solo su una delle due...allora si può modificare! Invece il legislatore intende la "E" come "unione" delle due, ovvero se una caratteristica è indicata su uno dei due docuimenti...allora non può e3ssere modificata. Quella "E" in pratica secondo neeko sarebbe dovuta essere una "O". Almeno io ho capito così!
perdonami... ma la lingua italiana non si interpreta.. o la si conosce o non la si conosce... una E e una O non sono assolutamente la stessa cosa né sono sovrapponibili... se fra due opzioni c'è una E devono essere considerate entrambi, se c'è una O una è alternativa all'altra...
perdonami, ma il tuo ragionamento denota ignoranza in materia di diritto.

sei il primo che si attacca alla sua laurea quando qualcuno si mette a scrivere la propria nel tuo settore di competenza, per cui vedi di essere coerente.

ti ripeto che l'interpretazione letterale non è l'unica interpretazione di una legge possibile, ma ce ne sono altre di interpretazioni (Sistamatica, analogica, storica, teleologica e così via).

peraltro, data la scarsa qualità dei testi normativi emanati negli ultimi 20-30 anni, l'interpretazione letterale molte volte sarebbe oltre che illogica, assurda o impossibile. e pensare che i consiglieri e assistenti parlamentari o i tecnici ministeriali, che sono poi quelli che scrivono materialmente le leggi, son pagati uno sproposito :noia:

pike
uomopesante
uomopesante
Messaggi: 15428
Iscritto il: lun set 01, 2008 12:45 pm
Moto: Una

Re: Leggendo attentamente l'art.78...

Messaggio da pike » lun lug 28, 2014 12:45 pm

Allora domando stupidamente: perchè abbiamo la carta di circolazione, in mano, e non una copia del certificato d'omologazione???

Ecco qui le due righine che provengono su Wikipedia relative all'interpretazione giuridica, che ricordo valgono meno della carta straccia.
"uno di quegli utenti" Rimossa da Tequi

4sk8ters
Segardino
Segardino
Messaggi: 11575
Iscritto il: sab giu 07, 2008 2:12 am
Moto: sv 650 N '00
Località: Ospitaletto (BS)

Re: R: Leggendo attentamente l'art.78...

Messaggio da 4sk8ters » lun lug 28, 2014 12:55 pm

neeko72 ha scritto:
cucciolotto ha scritto:
nikovic ha scritto:Ragazzi leggo al volo ma potreste spiegarmi che non ho capitoqGy


Inviato utilizzando l'ipad de mi nonnno n'cariola
Neeko interpreta quella "E" come "intersezione" tra certificato di omologazione e carta di circolazione, quindi se una caratteristica del mezzo è indicata su entrambe...allora non si può modificare in alcun modo...mentre se è indicata solo su una delle due...allora si può modificare! Invece il legislatore intende la "E" come "unione" delle due, ovvero se una caratteristica è indicata su uno dei due docuimenti...allora non può e3ssere modificata. Quella "E" in pratica secondo neeko sarebbe dovuta essere una "O". Almeno io ho capito così!
perdonami... ma la lingua italiana non si interpreta.. o la si conosce o non la si conosce... una E e una O non sono assolutamente la stessa cosa né sono sovrapponibili... se fra due opzioni c'è una E devono essere considerate entrambi, se c'è una O una è alternativa all'altra...
Io non ho interpretato nulla. Ho solo spiegato a nikovic che cosa intendevi dire. E mi pare di aver chiarito che la tua "interpretazione" (chiamala come vuoi) è corretta, cioè ci dovrebbe esssere stata una "O" anzichè una "E" Evidentemente però il legislatore nonostante l'errore ha altro a cui attaccarsi per far valere la sua "interpretazione" (le cose che ha detto enjoyash).

nikovic
RISPECT!!!
RISPECT!!!
Messaggi: 16691
Iscritto il: gio feb 01, 2007 9:05 am
Moto: CESSO
Nome: SI
Località: ALBANO LAZIALE

Re: Leggendo attentamente l'art.78...

Messaggio da nikovic » lun lug 28, 2014 1:05 pm

Ma esisteranno dei precedenti? Mi sembra strano che nessun avvocato in fase di giudizio non lo abbia tirato fuori


Inviato utilizzando l'ipad de mi nonnno n'cariola
ImmagineImmagine
sempre il sogno nel cervello di una moto per cavallo
a esaltarci per un niente basta che sia divertente
Immagine

4sk8ters
Segardino
Segardino
Messaggi: 11575
Iscritto il: sab giu 07, 2008 2:12 am
Moto: sv 650 N '00
Località: Ospitaletto (BS)

Re: R: Leggendo attentamente l'art.78...

Messaggio da 4sk8ters » lun lug 28, 2014 1:06 pm

neeko72 ha scritto:
enjoyash ha scritto:
neeko72 ha scritto:
cucciolotto ha scritto:
nikovic ha scritto:Ragazzi leggo al volo ma potreste spiegarmi che non ho capitoqGy


Inviato utilizzando l'ipad de mi nonnno n'cariola
Neeko interpreta quella "E" come "intersezione" tra certificato di omologazione e carta di circolazione, quindi se una caratteristica del mezzo è indicata su entrambe...allora non si può modificare in alcun modo...mentre se è indicata solo su una delle due...allora si può modificare! Invece il legislatore intende la "E" come "unione" delle due, ovvero se una caratteristica è indicata su uno dei due docuimenti...allora non può e3ssere modificata. Quella "E" in pratica secondo neeko sarebbe dovuta essere una "O". Almeno io ho capito così!
perdonami... ma la lingua italiana non si interpreta.. o la si conosce o non la si conosce... una E e una O non sono assolutamente la stessa cosa né sono sovrapponibili... se fra due opzioni c'è una E devono essere considerate entrambi, se c'è una O una è alternativa all'altra...
perdonami, ma il tuo ragionamento denota ignoranza in materia di diritto.

sei il primo che si attacca alla sua laurea quando qualcuno si mette a scrivere la propria nel tuo settore di competenza, per cui vedi di essere coerente.

ti ripeto che l'interpretazione letterale non è l'unica interpretazione di una legge possibile, ma ce ne sono altre di interpretazioni (Sistamatica, analogica, storica, teleologica e così via).

peraltro, data la scarsa qualità dei testi normativi emanati negli ultimi 20-30 anni, l'interpretazione letterale molte volte sarebbe oltre che illogica, assurda o impossibile. e pensare che i consiglieri e assistenti parlamentari o i tecnici ministeriali, che sono poi quelli che scrivono materialmente le leggi, son pagati uno sproposito :noia:
ma infatti io non ho quotato te, del cui giudizio in tema mi fido, ma 4pippa...:wink: :asd:
Io stavo solo spiegando cosa intendevi! :sob:
Ti ho pure dato ragione! :sob:

enjoyash
BAN
BAN
Messaggi: 48940
Iscritto il: mar mar 19, 2002 12:00 am

Re: Leggendo attentamente l'art.78...

Messaggio da enjoyash » lun lug 28, 2014 1:12 pm

nikovic ha scritto:Ma esisteranno dei precedenti? Mi sembra strano che nessun avvocato in fase di giudizio non lo abbia tirato fuori


Inviato utilizzando l'ipad de mi nonnno n'cariola
io si, ma la qualità dei giudici di pace è molto scarsa in media, per cui sti ragionamenti manco li capiscono...

neeko72 ha scritto:
il fenomeno... ha scritto:
neeko72 ha scritto:
cucciolotto ha scritto:
nikovic ha scritto:Ragazzi leggo al volo ma potreste spiegarmi che non ho capitoqGy


Inviato utilizzando l'ipad de mi nonnno n'cariola
Neeko interpreta quella "E" come "intersezione" tra certificato di omologazione e carta di circolazione, quindi se una caratteristica del mezzo è indicata su entrambe...allora non si può modificare in alcun modo...mentre se è indicata solo su una delle due...allora si può modificare! Invece il legislatore intende la "E" come "unione" delle due, ovvero se una caratteristica è indicata su uno dei due docuimenti...allora non può e3ssere modificata. Quella "E" in pratica secondo neeko sarebbe dovuta essere una "O". Almeno io ho capito così!
perdonami... ma la lingua italiana non si interpreta.. o la si conosce o non la si conosce... una E e una O non sono assolutamente la stessa cosa né sono sovrapponibili... se fra due opzioni c'è una E devono essere considerate entrambi, se c'è una O una è alternativa all'altra...
perdonami, ma il tuo ragionamento denota ignoranza in materia di diritto.

sei il primo che si attacca alla sua laurea quando qualcuno si mette a scrivere la propria nel tuo settore di competenza, per cui vedi di essere coerente.

ti ripeto che l'interpretazione letterale non è l'unica interpretazione di una legge possibile, ma ce ne sono altre di interpretazioni (Sistamatica, analogica, storica, teleologica e così via).

peraltro, data la scarsa qualità dei testi normativi emanati negli ultimi 20-30 anni, l'interpretazione letterale molte volte sarebbe oltre che illogica, assurda o impossibile. e pensare che i consiglieri e assistenti parlamentari o i tecnici ministeriali, che sono poi quelli che scrivono materialmente le leggi, son pagati uno sproposito :noia:
ma infatti io non ho quotato te, del cui giudizio in tema mi fido, ma 4pippa...:wink: :asd:

Però, fondamentalmente, resto della mia idea...questo, e tu credo avallerai, è il tipico "cavillo"...converrai con me che ci sono processi e procedimenti ben più seri e gravi di un ricorso ad una contravvenzione che sono condizionati da dei cavilli....a mio modestissimo avviso, di chi non è uomo di legge per mestiere, ma che con le forze dell'ordine qualche (rara) volta c'ha avuto a che fare, se metti davanti un carabiniere/municipale/poliziotto che a malapena sa coniugare un congiuntivo, a questa contraddizione insita nel testo stesso dell'articolo, nel momento stesso della eventuale contestazione, sempre secondo me sono più le volte in cui la si scampa che quelle in cui la contravvenzione viene elevata....

oh, poi...se una cosa del genere l'ha portata in evidenza un comandante della municipale che nel tempo libero scrive ricorsi(e li vince sempre) per aiutare chi viene ingiustamente sanzionato, forse un fondamento di verità ci sarà pure no? :wink:

Ho già contattato Umberto per chiedergli di intervenire....:wink:
beh che possa intortare un carabiniere ci posso credere, infatti l'ho anche detto di usarlo come argomento difensivo, anche davanti al Giudice di Pace, anzi l'ho usato pure io ai tempi per il mio ricorso...

però dipende poi da alcune cose...se hanno l'ordine di fare il 78 in certe situazioni, se ne fregano, puoi anche portargli Carnelutti in persona a spiegarglielo, te lo fan lo stesso

secondo, poi dipende da che giudice di pace trovi, alcuni non capiscono o son piuttosti "sensibili" alle argomentazioni politiche che portano a multare le moto per qualsiasi cazzata, quindi se ne fregano e sta a te poi fare appello in Tribunale.

4sk8ters
Segardino
Segardino
Messaggi: 11575
Iscritto il: sab giu 07, 2008 2:12 am
Moto: sv 650 N '00
Località: Ospitaletto (BS)

Re: Leggendo attentamente l'art.78...

Messaggio da 4sk8ters » lun lug 28, 2014 1:31 pm

neeko72 ha scritto:vabbè, però se mai capitasse, io il pulotto ci provo a intortarlo...sono bravo con le parole....8)
Ma se il pulotto è troppo ignorante...la multa te la fà lo stesso! Anzi...rischi di farlo pure incaxxare!

Ulisse io
Ulisse io
Ulisse io
Messaggi: 26008
Iscritto il: gio mar 15, 2007 5:14 pm
Località: su di una panchina
Contatta:

Re: Leggendo attentamente l'art.78...

Messaggio da Ulisse io » lun lug 28, 2014 8:44 pm

ancora con sta roba? io ci ho rinunciato.
ne ho tentati tre senza spese in prima battuta. l'avevo affinata all'inverosimile. ma anche l'ultima volta col gdp, quando sembrava fatta, alla fine inspiegabilmente fa tutto il contrario, e se vi faccio leggere la motivazione del dispositivo vi strappereste i capelli.
fosse roba propria vai avanti. ma quando non e' la tua e poi iniziano ad esserci spese come fai?
addirittura come di piu' avevo sempre quanto dichiarato dalla casa editrice del famoso manualetto che sta in ogni auto di carabinieri polizia ecc.
alla fine ci ho rinunciato. come cazzarola fai a combattere contro l'imbecillita' la stupidita' e l'ignoranza abissale di alcuni onorari rincoglioniti :fuori:
to, ancora ho la corrispondenza, che era chiara chiara. piu' tutto quanto in rigoroso diritto. niente :fuori:

Immagine

che ricordi :vroom:
Uliss Immagineio - La legge in Italia e' come l'onore delle p u t t a n e; Immagine 152. -

Rispondi