AIUTO - Art. 78, ricorso

lovecry
Cancello
Cancello
Messaggi: 11
Iscritto il: ven giu 14, 2013 11:23 am
Moto: SV 650 S

AIUTO - Art. 78, ricorso

Messaggio da lovecry » ven giu 14, 2013 11:34 am

Salve a tutti, scusatemi il disturbo.
Due giorni fa sono stato fermato dalla stradale del mio paese ed ho ricevuto una sanzione per l'art. 78 comma 3 e 4, (420 E multa + ritiro libretto e revisione straordinaria) nella descrizione c'è specificato

"...circolava con il veicolo sopra indicato che presenta modifiche alle caratteristiche costruttive senza [...] aggiornare la carta di circolazione. Risultano frecce di tipo non omologato, portatarga di tipo inclinabile ed asportazione del parafango posteriore modificando la lunghezza del veicolo"

Ora io mi chiedo : ma com'è possibile? io nella mia moto ho montato :
- Frecce direzionali Viper, Omologate!
- portatarga inclinabile ma la targa è visibilissima, quasi al pari dell'inclinazione dell'originale, comunque non oltre il 30 gradi!
- il parafango, che corrisponde al portatarga nella sv originale, ovviamente ho dovuto toglierlo

Vorrei presentare ricorso al giudice di Pace ma vorrei informazioni aggiuntive, a qualcuno è capitato oppure puo' aiutarmi in qualche modo? grazie anticipatamente!

teo 75
Pilota Ufficiale
Pilota Ufficiale
Messaggi: 1057
Iscritto il: ven mag 25, 2012 4:55 pm
Moto: a piedi nudi
Località: Bologna, statale Futa onnipresente

Re: AIUTO - Art. 78, ricorso

Messaggio da teo 75 » ven giu 14, 2013 2:07 pm

Lovecry inanzitutto ben arrivato nel forum, poi ti faccio le mie condolianze perché capitò a me lo scorso anno a giugno cmq sei sicuro di aver avuto la targa a 30 gradi.... e poi ricordati che se non sbaglio le omologazioni che trovi sono riguardanti la comunità europea e noi in italia non ne teniamo conto. La mia sv fù sequestrata per il portarga fisso comprato in Suzuki come ricambio originale,alla misurazione risultava 38 gradi ...se vuoi in chiedilo al forum codice della strada cè la mia storia se ti può essere utile ....

lovecry
Cancello
Cancello
Messaggi: 11
Iscritto il: ven giu 14, 2013 11:23 am
Moto: SV 650 S

Re: AIUTO - Art. 78, ricorso

Messaggio da lovecry » ven giu 14, 2013 2:14 pm

Ciao ragazzi, scusatemi ma l'agitazione è molta per quello non ho pensato a presentarmi prima.....ora ho creato un post di presentazione.

In effetti non ho controllato l'inclinazione con strumenti, ma nemmeno il poliziotto l'ha fatto, infatti sul verbale non è contestata l'inclinazione (non sono riportate misurazioni) ma solo l'utilizzo di un portatarga inclinabile!

Quando ho detto è tutto omologato il poliziotto risponde : "no, l'omologazione la fa solo la motorizzazione!" mentre in motorizzazione NON mi hanno confermato che la sostituzione del portatarga e frecce sarebbe stata introdotta nel libretto di circolazione.

Non so che pesci pigliare, parlo con uno mi dice una cosa, parlo con un altro me ne dice un altra....

neeko72 grazie, ti mando una mail subito!

nikovic
RISPECT!!!
RISPECT!!!
Messaggi: 16691
Iscritto il: gio feb 01, 2007 9:05 am
Moto: CESSO
Nome: SI
Località: ALBANO LAZIALE

Re: R: AIUTO - Art. 78, ricorso

Messaggio da nikovic » ven giu 14, 2013 2:27 pm

lovecry ha scritto:Ciao ragazzi, scusatemi ma l'agitazione è molta per quello non ho pensato a presentarmi prima.....ora ho creato un post di presentazione.

In effetti non ho controllato l'inclinazione con strumenti, ma nemmeno il poliziotto l'ha fatto, infatti sul verbale non è contestata l'inclinazione (non sono riportate misurazioni) ma solo l'utilizzo di un portatarga inclinabile!

Quando ho detto è tutto omologato il poliziotto risponde : "no, l'omologazione la fa solo la motorizzazione!" mentre in motorizzazione NON mi hanno confermato che la sostituzione del portatarga e frecce sarebbe stata introdotta nel libretto di circolazione.

Non so che pesci pigliare, parlo con uno mi dice una cosa, parlo con un altro me ne dice un altra....

neeko72 grazie, ti mando una mail subito!
Brutta storia sto caxxo di art. 78 lasciato cosi' alla discrezione di chi lo deve applicare e' un po' una merdaa, ti dico che a me un carabiniere lo voleva fare con moto totalmente otiginale solo perché per lui non era vero.

Inviato dal mio GT-I9100 con Tapatalk 2
ImmagineImmagine
sempre il sogno nel cervello di una moto per cavallo
a esaltarci per un niente basta che sia divertente
Immagine

Frank_88
Pilota Ufficiale
Pilota Ufficiale
Messaggi: 2884
Iscritto il: lun apr 12, 2010 11:01 pm
Moto: KTM990SMT, R6 pista
Località: Legnano (MI)

Re: AIUTO - Art. 78, ricorso

Messaggio da Frank_88 » ven giu 14, 2013 3:17 pm

Articolo 259
(Art. 100 Cod. Str.) Modalità di installazione delle targhe.
Decreto del Presidente della Repubblica 16 dicembre 1992, n. 495
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 28 dicembre 1992, n. 303

Regolamento di esecuzione e di attuazione del nuovo codice della strada.

Titolo 3 - Dei veicoli Capo 3 - Veicoli a motore e loro rimorchi Sezione 3 - Documenti di circolazione e immatricolazione Paragrafo 2 - Targhe (Artt. 100 - 102 Codice della Strada)

1. Gli alloggiamenti devono essere tali che, a seguito del loro corretto montaggio, le targhe presentino le seguenti caratteristiche:
a) posizione della targa posteriore nel senso della larghezza, con esclusione delle targhe d`immatricolazione [dei rimorchi,] dei rimorchi agricoli e delle macchine operatrici trainate: la linea verticale mediana della targa non può trovarsi più a destra del piano di simmetria longitudinale del veicolo e in ogni caso, nei veicoli trainati, deve essere assicurata una congrua distanza tra targa di immatricolazione e targa ripetitrice. Il bordo laterale sinistro della targa non può trovarsi più a sinistra del piano verticale parallelo al piano longitudinale di simmetria del veicolo e tangente al luogo in cui la sezione trasversale del veicolo, larghezza fuori tutto, raggiunge la sua dimensione massima; (3)
b) posizione, nel senso della larghezza, delle targhe d`immatricolazione [dei rimorchi,] dei rimorchi agricoli e delle macchine operatrici trainate: tali targhe devono essere poste in prossimità del margine destro del lato posteriore del veicolo, senza oltrepassare tale margine; (3)
c) posizione della targa rispetto al piano longitudinale di simmetria del veicolo: la targa è perpendicolare o sensibilmente perpendicolare al piano di simmetria longitudinale del veicolo;
d) posizione della targa posteriore rispetto alla verticale: la targa è verticale con un margine di tolleranza di 51° Tuttavia, nella misura in cui la forma del veicolo lo richiede, essa può essere anche inclinata rispetto alla verticale di un angolo non superiore a 30°, quando la superficie recante i caratteri alfanumerici è rivolta verso l'alto e a condizione che il bordo superiore della targa non disti dal suolo più di 1,20 m; di un angolo non superiore a 150°, quando la superficie recante il numero di immatricolazione è rivolta verso il basso e a condizione che il bordo superiore della targa disti dal suolo più di 1,20 m;
e) altezza della targa posteriore rispetto al suolo: l'altezza del bordo inferiore della targa dal suolo non deve essere inferiore a 0,30 m, e a 0,20 m per i soli motoveicoli; l'altezza del bordo superiore della targa dal suolo non deve essere superiore a 1,20 m. Tuttavia, qualora sia praticamente impossibile osservare quest`ultima disposizione, l'altezza può superare 1,20 m, ma deve essere il più possibile vicino a questo limite, compatibilmente con le caratteristiche costruttive del veicolo, e non può comunque superare i 2 m;
f) condizioni geometriche di visibilità: la targa posteriore deve essere visibile in tutto lo spazio compreso tra quattro piani, dei quali: due verticali che passano per i due bordi laterali della targa, formando verso l'esterno un angolo di 300° con il piano longitudinale mediano del veicolo; un piano che passa per il bordo superiore della targa formando con il piano orizzontale un angolo di 150° verso l'alto; un piano orizzontale che passa per il bordo inferiore della targa (tuttavia, se l'altezza del bordo superiore della targa dal suolo è superiore a 1,20 m, quest`ultimo piano deve formare con il piano orizzontale un angolo di 15° verso il basso);
g) determinazione dell'altezza della targa rispetto al suolo: le altezze di cui alle lettere d), e) ed f) devono essere misurate a veicolo scarico. (1)
2. è ammesso l'uso di cornici portatarga a condizione che siano di materiale opaco e che ricoprano il bordo della targa per una profondità non superiore a 3 mm. è vietato applicare sui portatarga e sulle teste delle viti di fissaggio materiali aventi proprietà retroriflettenti. È vietato applicare sulla targa qualsiasi rivestimento di materiale anche se trasparente, ad esclusione dei talloncini autoadesivi di cui all'articolo 260. (2)

-----
(1) Il presente comma è stato modificato dall'art. 154, D.P.R. 16.09.1996, n. 610 (G.U. 04.12. 1996, n. 284, S.O. n. 212),
(2) Il presente comma è stato così modificato dall'art. 3, D.P.R. 04.09.1998, n. 355.

(3) Le parole della presente lettera riportate tra parentesi quadre sono state soppresse dall'art. 4 D.P.R. 28.09.2012, n. 198 con decorrenza dal novantesimo giorno successivo al 07.12.2012.
Immagine

Frank_88
Pilota Ufficiale
Pilota Ufficiale
Messaggi: 2884
Iscritto il: lun apr 12, 2010 11:01 pm
Moto: KTM990SMT, R6 pista
Località: Legnano (MI)

Re: AIUTO - Art. 78, ricorso

Messaggio da Frank_88 » ven giu 14, 2013 3:18 pm

Direttiva 93/92/CEE del Consiglio, del 29 ottobre 1993, relativa all'installazione dei dispositivi di illuminazione e di segnalazione luminosa sui veicoli a motore a due o a tre ruote

Gazzetta ufficiale n. L 311 del 14/12/1993 pag. 0001 - 0075

IL CONSIGLIO DELLE COMUNITÀ EUROPEE HA ADOTTATO LA PRESENTE DIRETTIVA:
Articolo 1
La presente direttiva si applica all'installazione dei dispositivi di illuminazione e di segnalazione luminosa di tutti i tipi di veicoli a motore a due o a tre ruote, definiti all'articolo 1 della direttiva 92/61/CEE.
Articolo 2
La procedura per la concessione dell'omologazione relativamente all'installazione dei dispositivi di illuminazione e di segnalazione luminosa su un tipo di veicolo a motore a due o a tre ruote nonché le condizioni per la libera circolazione di tali veicoli sono quelle stabilite dalla direttiva 92/61/CEE.
Articolo 3
Conformemente all'articolo 11 della direttiva 92/61/CEE è riconosciuta l'equivalenza delle prescrizioni della presente direttiva relative ai motocicli a due ruote con quelle del regolamento n. 53 dell'ECE/ONU (documento E/ECE/TRANS/505 ADD 61 AMD 1).
Le autorità degli Stati membri che concedono l'omologazione accettano l'omologazione rilasciata conformemente al sopraindicato regolamento n. 53, nonché i marchi di omologazione, in luogo delle corrispondenti omologazioni rilasciate in conformità della presente direttiva.

6.3. Indicatori di direzione
6.3.1. Numero: due da ciascun lato.
6.3.2. Schema di montaggio: due indicatori anteriori e due indicatori posteriori.
6.3.3. Posizione
6.3.3.1. in larghezza:
6.3.3.1.1. per gli indicatori anteriori occorre simultaneamente:
6.3.3.1.1.1. una distanza minima di 240 mm tra le superfici illuminanti,
6.3.3.1.1.2. che essi siano situati all'esterno dei piani verticali longitudinali tangenti ai bordi esterni della superficie illuminante del proiettore o dei proiettori,
6.3.3.1.1.3. una distanza minima tra le superfici illuminanti degli indicatori e dei proiettori abbaglianti più vicini a:
- 75 mm se l'intensità minima dell'indicatore è di 90 cd;
- 40 mm se l'intensità minima dell'indicatore è di 175 cd;
- 20 mm se l'intensità minima dell'indicatore è di 250 cd;
- & le; 20 mm se l'intensità minima dell'indicatore è di 400 cd;
6.3.3.1.2. per gli indicatori posteriori, la distanza fra i bordi interni delle due superfici illuminanti deve essere di almeno 180 mm;
6.3.3.2. in altezza: minimo 350 mm, massimo 1 200 mm dal suolo;
6.3.3.3. in lunghezza: la distanza verso l'avanti tra il piano trasversale che corrisponde al limite posteriore estremo longitudinale del veicolo e il centro di riferimento degli indicatori posteriori non deve essere superiore a 300 mm.
6.3.4. Visibilità geometrica
Angoli orizzontali: vedi appendice 2.
Angoli verticali: 15° sopra e sotto l'orizzontale.
Tuttavia, l'angolo verticale sotto l'orizzontale può essere ridotto a 5° se l'altezza delle luci è inferiore a 750 mm.
6.3.5. Orientamento
Gli indicatori di direzione anteriori possono muoversi in funzione dell'angolo di sterzatura.
6.3.6. Possono essere raggruppati con una o più luci.
6.3.7. Non possono essere combinati con altre luci.
6.3.8. Non possono essere incorporati mutuamente con un'altra luce.
6.3.9. Collegamento elettrico
L'accensione degli indicatori di direzione deve essere indipendente da quella delle altre luci. Tutti gli indicatori di direzione situati su uno stesso lato del veicolo sono accesi e spenti dallo stesso comando.
6.3.10. Spia di funzionamento: facoltativa.
Può essere ottica o acustica, oppure l'uno e l'altro. Se è ottica, deve essere lampeggiante, di colore verde; deve essere visibile in tutte le condizioni normali di guida; deve spegnersi o restare accesa senza lampeggiare, o presentare un rilevante cambiamento di frequenza nel caso di funzionamento difettoso di uno qualsiasi degli indicatori di direzione. Se è acustica, deve essere chiaramente udibile e presentare le stesse condizioni di funzionamento della spia ottica.
6.3.11. Altre prescrizioni
Le caratteristiche sotto indicate devono essere misurate quando il generatore elettrico non alimenta altri carichi al di fuori dei circuiti indispensabili al funzionamento del motore e dei dispositivi di illuminazione.
6.3.11.1. L'azionamento del comando del segnale luminoso deve dar luogo all'accensione della luce entro un secondo al massimo e alla prima estinzione della luce entro un secondo e mezzo al massimo.
6.3.11.2. Su tutti i veicoli i cui indicatori di direzione funzionano a corrente continua:
6.3.11.2.1. luce lampeggiante alla frequenza di 90 ± 30 periodi al minuto;
6.3.11.2.2. lampeggiamento degli indicatori di direzione sullo stesso lato del veicolo alla stessa frequenza e in fase.
6.3.11.3. Sui veicoli i cui indicatori di direzione funzionano a corrente alternata, quando il regime del motore è compreso tra il 50 % e il 100 % del regime corrispondente alla velocità massima del veicolo:
6.3.11.3.1. luce lampeggiante alla frequenza di 90 ± 30 periodi al minuto;
6.3.11.3.2. il lampeggiamento degli indicatori di direzione sullo stesso lato del veicolo può essere simultaneo o alternato. Gli indicatori anteriori non devono essere visibili dalla parte posteriore né gli indicatori posteriori dalla parte anteriore nelle zone definite all'appendice 1.
6.3.11.4. Sui veicoli i cui indicatori di direzione funzionano a corrente alternata, quando il regime del motore è compreso tra il regime di minimo specificato dal costruttore e il 50 % del regime corrispondente alla velocità massima del veicolo:
6.3.11.4.1. luce lampeggiante a una frequenza compresa tra 90 + 30 e 90 & minus; 45 periodi al minuto;
6.3.11.4.2. il lampeggiamento degli indicatori di direzione sullo stesso lato del veicolo può essere simultaneo o alternato. Gli indicatori anteriori non devono essere visibili dalla parte posteriore né gli indicatori posteriori dalla parte anteriore nelle zone definite all'appendice 1.
6.3.11.5. In caso di funzionamento difettoso di un indicatore di direzione, non causato da corto circuito, l'altro indicatore deve continuare a lampeggiare o rimanere acceso, ma in tal caso la frequenza può differire da quella prescritta.
Immagine

Frank_88
Pilota Ufficiale
Pilota Ufficiale
Messaggi: 2884
Iscritto il: lun apr 12, 2010 11:01 pm
Moto: KTM990SMT, R6 pista
Località: Legnano (MI)

Re: AIUTO - Art. 78, ricorso

Messaggio da Frank_88 » ven giu 14, 2013 3:19 pm

per curiosità, dove abiti?
Immagine

mark
Avatar...in corso!
Avatar...in corso!
Messaggi: 11481
Iscritto il: gio mag 03, 2007 10:53 pm
Moto: Sv 650 R
Località: VA

Re: AIUTO - Art. 78, ricorso

Messaggio da mark » ven giu 14, 2013 4:10 pm

Frank... lo vuoi sapere per evitare la zona? :lol:
ImmagineImmagine

Frank_88
Pilota Ufficiale
Pilota Ufficiale
Messaggi: 2884
Iscritto il: lun apr 12, 2010 11:01 pm
Moto: KTM990SMT, R6 pista
Località: Legnano (MI)

Re: AIUTO - Art. 78, ricorso

Messaggio da Frank_88 » ven giu 14, 2013 4:57 pm

assolutamente
Immagine

Frank_88
Pilota Ufficiale
Pilota Ufficiale
Messaggi: 2884
Iscritto il: lun apr 12, 2010 11:01 pm
Moto: KTM990SMT, R6 pista
Località: Legnano (MI)

Re: AIUTO - Art. 78, ricorso

Messaggio da Frank_88 » ven giu 14, 2013 5:03 pm

io onestamente non capisco come possano rifarsi all'articolo 78 (qui linkato) per fare ste multe
Immagine

lovecry
Cancello
Cancello
Messaggi: 11
Iscritto il: ven giu 14, 2013 11:23 am
Moto: SV 650 S

Re: AIUTO - Art. 78, ricorso

Messaggio da lovecry » ven giu 14, 2013 5:10 pm

Abito in provincia di Teramo, Abruzzo!
Vi dico solo una cosa...questo signore, della Polizia del mio paese, domenica mattina è stato in un posto di blocco lungo una strada famosa in zona per giri in moto, una strada di montagna che porta su al Gran Sasso, presso un lago....
Ecco, ha fermato tipo 60 motociclette ed ha applicato tipo 25 Art 78! è assurdo! frecce e portatarga!

ghino46
Postino
Postino
Messaggi: 245
Iscritto il: gio giu 28, 2012 9:59 am
Moto: SV650n
Località: Sulmona(AQ)

Re: AIUTO - Art. 78, ricorso

Messaggio da ghino46 » ven giu 14, 2013 5:25 pm

lovecry ha scritto:Abito in provincia di Teramo, Abruzzo!
Vi dico solo una cosa...questo signore, della Polizia del mio paese, domenica mattina è stato in un posto di blocco lungo una strada famosa in zona per giri in moto, una strada di montagna che porta su al Gran Sasso, presso un lago....
Ecco, ha fermato tipo 60 motociclette ed ha applicato tipo 25 Art 78! è assurdo! frecce e portatarga!
Lago di Campotosto

stez90
Pilota Ufficiale
Pilota Ufficiale
Messaggi: 1252
Iscritto il: dom gen 13, 2013 12:32 am
Moto: mt09
Località: PD

Re: AIUTO - Art. 78, ricorso

Messaggio da stez90 » ven giu 14, 2013 5:32 pm

Di fatto c'ha ragione, perchè per quanto tu rispetti le misure, stai comunque montando un componente non originale e la legge richiede che ogni componente sia omologato per il modello specifico di moto. Quindi frecce no perchè sono universali, dovresti trovarne di omologate per "sv650s anno ecc. ecc.", impossibile.
Stessa cosa per il portatarga, le misure son corrette ma tu stai rimuovendo il parafango originale, alterando il fissaggio delle frecce, mettendo su un pezzo non originale e senza alcun tipo di omologazione, probabilmente con una luce targa diversa (per cui vale il discorso dell'omologazione delle frecce) e molto probabilmente stai anche alterando la lunghezza complessiva del mezzo. Tralasciando il fatto che sia regolabile, che anche la ci son regole e/o sentenze in merito.

In pratica gli articoli di legge con misure, angoli ecc. non servono a te ma a chi costruisce le moto e relativi i componenti.
Per il c.d.s. italiano, scarico (omologato sia per rumore che per antinquinamento) e gomme a parte, le moto devono essere come sulla fiche di omologazione.

lovecry
Cancello
Cancello
Messaggi: 11
Iscritto il: ven giu 14, 2013 11:23 am
Moto: SV 650 S

Re: AIUTO - Art. 78, ricorso

Messaggio da lovecry » ven giu 14, 2013 6:35 pm

si ma l'art 78 parla di modifiche strutturali della moto, e nell'articolo 71 e 72 non vengono menzionati portatarga e frecce, in quanto non sono modifiche che vanno apportate al libretto!! per la lunghezza della moto, mi han detto ci sia un 10% di tolleranza, anche se non ne sono sicuro, assurdo che per 3,5 cm si applichi l'art 78.

teo 75
Pilota Ufficiale
Pilota Ufficiale
Messaggi: 1057
Iscritto il: ven mag 25, 2012 4:55 pm
Moto: a piedi nudi
Località: Bologna, statale Futa onnipresente

Re: AIUTO - Art. 78, ricorso

Messaggio da teo 75 » ven giu 14, 2013 7:18 pm

caro lovecry ,purtroppo è quello che mi è capitato pure a me, se ti leggi il post aiuto infrazione portarga e te lo leggi per bene capirai alcune cosette su queste retate del dolce prepuzio umano!!! e la cosa più brutta è che è difficilissimo vincere un ricorso ,noi in blocco perdemmo la causa dal giudice di pace pure per il fatto che ci fecero pagare a tutti il carroattrezzi invece furono solo 2 le corse ....purtroppo da quel momento vedo le forze dell'ordine in tutto altro modo e scusate se chi non la pensa come me..ma quando ti capitano certe cose che servono solo per rifucillare le tasche di sti comuni di cacchina ti incazzi come una bestia....e non voglio dir altro .Cmq ti faccio i miei più sentiti auguroni di tutto cuore perché ho provato sulla pelle il sequestro per 3 mesi

4sk8ters
Segardino
Segardino
Messaggi: 11575
Iscritto il: sab giu 07, 2008 1:12 am
Moto: sv 650 N '00
Località: Ospitaletto (BS)

Re: AIUTO - Art. 78, ricorso

Messaggio da 4sk8ters » ven giu 14, 2013 7:23 pm

teo 75 ha scritto:se non sbaglio le omologazioni che trovi sono riguardanti la comunità europea e noi in italia non ne teniamo conto. La mia sv fù sequestrata per il portarga fisso comprato in Suzuki come ricambio originale,alla misurazione risultava 38 gradi ...se vuoi in chiedilo al forum codice della strada cè la mia storia se ti può essere utile ....
Per quanto riguarda frecce e roba simile...credo proprio che l'omologazione dell'unione europea (la famosa E con il numero) valga anche in Italia! Se è una cosa europea...vale eccome! E' impensabile che in Italia non se ne tenga conto...NON SI PUO' FARE!!! Il problema potrebbe essere il fattore "freccie classiche" vs "frecce a led"!
Invece per quanto riguarda il portatarga..non c'è niente da fare...la moto è più corta di quanto riportato a libretto...non puoi farci niente!
[img]http://i42.tinypic.com/2uzt0d4.jpg[/img]
I goals del GlL@: 169 in Serie A (45 di testa...record!), 13 in Champions League, 11 in Coppa Italia, 5 in Coppa Uefa, 19 in Nazionale Maggiore, 15 in Under 21, 4 nella Nazionale Olimpica --> TOTALE 236 goals
Il palmares del GlL@: 1 Mondiale, 1 Europeo Under 21, 1 Champions League, 1 Mondiale per club, 1 Supercoppa Europea

stez90
Pilota Ufficiale
Pilota Ufficiale
Messaggi: 1252
Iscritto il: dom gen 13, 2013 12:32 am
Moto: mt09
Località: PD

Re: AIUTO - Art. 78, ricorso

Messaggio da stez90 » ven giu 14, 2013 7:48 pm

Pian. Le omologazioni europee ti dicono (esempio riferito alle frecce) che il componente rispetta le normative specifiche, per esempio luminosità, direzione ed ampiezza del fascio di luce ecc. E son valide.
Il problema è che qua in Italia serve l'omologazione SPECIFICA per il mezzo sul quale andranno montate, ed è quello che ci differenzia dagli altri stati più all'avanguardia.
E' come per lo scarico, che ha il suo foglietto con scritto "Omologato per xxMARCAxx xxMODELLOxx xxVERSIONExx"..

@neeko conosco quella circolare, il fatto è che tu per mettere la targa in modo diverso vai a modificare un componente registrato sulla fiche di omologazione, in quanto dotato di frecce (posizionate in un certo modo), luce targa e catadriotto.
con quel foglio al max puoi cambiare la cornice della targa :D

ghess82
Supporter
Supporter
Messaggi: 651
Iscritto il: mer giu 05, 2013 9:43 pm
Moto: CB RED MATT CARBON
Nome: felice
Località: sarno

Re: R: AIUTO - Art. 78, ricorso

Messaggio da ghess82 » ven giu 14, 2013 10:41 pm

fai ricorso
non ti posso contestare un articolo del genere.
il portatarga di serie non è scritto a libretto.

il 78 te lo possono fare solo quando superi i decibel e la potenza ...infatti quest'ultime sono scritte a libretto.



neeko a quel mio amico con gsr quando è andato a far la revisione vuoi sape un imbecille cosa gli ha detto?
"lo scarico mivv è omologato per la pista"

sono sempre più convinto che viviamo in mezzo ad una massa di fessi che non capiscono na mazza

Inviato dal mio GT-I9003 con Tapatalk 2
ImmagineImmagineImmagine
http://www.moto360.org/forum" onclick="window.open(this.href);return false;
per me i km sono....millimetri !!!!!!

ghess82
Supporter
Supporter
Messaggi: 651
Iscritto il: mer giu 05, 2013 9:43 pm
Moto: CB RED MATT CARBON
Nome: felice
Località: sarno

Re: R: AIUTO - Art. 78, ricorso

Messaggio da ghess82 » ven giu 14, 2013 10:52 pm

stez90 ha scritto:Di fatto c'ha ragione, perchè per quanto tu rispetti le misure, stai comunque montando un componente non originale e la legge richiede che ogni componente sia omologato per il modello specifico di moto.
bene...ora ti faccio la prova del 9

prendi il tuo portatarga di serie ...guardalo bene...e trovami la sua omologazione. poi mi avvisi


Inviato dal mio GT-I9003 con Tapatalk 2
ImmagineImmagineImmagine
http://www.moto360.org/forum" onclick="window.open(this.href);return false;
per me i km sono....millimetri !!!!!!

ghess82
Supporter
Supporter
Messaggi: 651
Iscritto il: mer giu 05, 2013 9:43 pm
Moto: CB RED MATT CARBON
Nome: felice
Località: sarno

Re: R: AIUTO - Art. 78, ricorso

Messaggio da ghess82 » ven giu 14, 2013 10:54 pm

lovecry ha scritto:Abito in provincia di Teramo, Abruzzo!
Vi dico solo una cosa...questo signore, della Polizia del mio paese, domenica mattina è stato in un posto di blocco
Ecco, ha fermato tipo 60 motociclette ed ha applicato tipo 25 Art 78! è assurdo! frecce e portatarga!
vorra dire che presidierà alle prossime 25 udienze di ricorso ahah

ma a questi chi li addestra?


Inviato dal mio GT-I9003 con Tapatalk 2
ImmagineImmagineImmagine
http://www.moto360.org/forum" onclick="window.open(this.href);return false;
per me i km sono....millimetri !!!!!!

Rispondi