Le cilindrate "inferiori"

Qui possiamo parlare di tutto il mondo delle due ruote, farci vedere le ultime tue modifiche effettuate alla moto e vantarsi delle ultime sverniciate ai danni di qualche altra moto :)
r----y
Pilota Ufficiale
Pilota Ufficiale
Messaggi: 2113
Iscritto il: gio set 15, 2011 10:12 am
Moto: sv650

Re: Le cilindrate "inferiori"

Messaggio da r----y » mar mag 26, 2020 7:07 pm

Si, bella la primavera, ma attenti a dove mettete i piedi...💩 ne basta pistarne UNO per mandare in :muccaronfante: la giornata :wink:

dip
Pilota Ufficiale
Pilota Ufficiale
Messaggi: 1883
Iscritto il: dom lug 25, 2010 11:42 am
Moto: SV 650 K2
Nome: Stefano
Località: Faenza ( Ra )

Re: Le cilindrate

Messaggio da dip » mar mag 26, 2020 8:16 pm




Immagine Immagine
In una donna guardo gli occhi, in una moto guardo i freni.

Teobecks
Pilota Ufficiale
Pilota Ufficiale
Messaggi: 2717
Iscritto il: lun mag 24, 2010 9:43 pm
Moto: Solo Ducati.........
Località: vicino jessi james

Re: Le cilindrate "inferiori"

Messaggio da Teobecks » mar mag 26, 2020 10:01 pm

69libero ha scritto:
mar mag 26, 2020 3:37 pm
Teobecks ha scritto:
sab mag 23, 2020 10:11 pm
Meglio due...o anche tre Ducati in casa, che una Kawasaki in garage :pernacchio:
Hai ragione, in casa i cacatoi non sono mai troppi, meglio abbondare :lol:
Hai perfettamente ragione e sei coerente dato che hai due Zcose :lol:

Ciaoneeee (cit.)
"Come riconoscere il Desmo? Il rumore di funzionamento è quello che va in risonanza con il cuore...è difficile distinguerlo solo per chi non può capire..."

F. Taglioni

francesco1985
Piegatore
Piegatore
Messaggi: 484
Iscritto il: ven gen 26, 2018 2:55 pm
Moto: SV 650 L7
Nome: Francesco
Località: provincia di Padova
Contatta:

Re: Le cilindrate "inferiori"

Messaggio da francesco1985 » mer mag 27, 2020 8:24 am

Bella discussione, d'accordo con alcuni e in disaccordo con altri. Io non è che ci vado piano con la mia 650, se la scanni non è proprio docile, poi se alla fine di una rotonda ti sorpassa un'Aprilia in esterna in piena facilità mentre tu sei impegnato manco fossi Capirossi, e manco lo avevi sentito arrivare, un po' ti rode. Convincersi di essere muscolosi è un attimo, poi arriva il muscoloso, abbassi lo sguardo e ti accorgi che in realtà ce l'hai piccolo.

Chiaro che non ho un terremoto sotto al kulo, ma se volevo essere ligio alle regole compravo un SH e la finivo lì. Poi se non ho una moto potente amen, una volta sognavo di avere una moto, ora sogno una moto più potente. Siamo alla fase 2.
Prima ero triste e monotono. Adesso ho una SV.
Diario della mia SV | Il mio blog informatico

Mathsl96
Pilota Ufficiale
Pilota Ufficiale
Messaggi: 1290
Iscritto il: sab feb 09, 2019 10:24 pm
Moto: SV650S 2010

Re: Le cilindrate "inferiori"

Messaggio da Mathsl96 » mer mag 27, 2020 8:36 am

Bah, a me invece quello che è sempre piaciuto in auto (perché in auto sono davvero bravo, in moto per ora faccio schifino) è proprio superare gente col macchinone o le Abarth con la mia Clio 90cv.
Certo, sul rettilineo è dura, ma quando quelli iniziano a frenare 30 minuti prima e tu passi a fianco come un razzo è impagabile.
Poi oh, una volta ricordo bene di averla presa nel c.lo da una bmw213, però non è che ho rosicato più di tanto.
Quanto mi sarebbe piaciuto fare rally... In compenso ho rotto i braccetti di sterzo 2 volte in 3 anni hahah

Comunque questo per dire che è il manico a fare la differenza, non la moto. Prendi uno bravo a guidare con un 125 e ti darà la cacchina comunque, magari non in tangenziale ovvio

skywalker67
Supporter
Supporter
Messaggi: 1085
Iscritto il: mer mar 28, 2018 7:47 am
Moto: SV650 AL6
Nome: Luke
Località: Lago Maggiore.

Re: Le cilindrate "inferiori"

Messaggio da skywalker67 » mer mag 27, 2020 9:42 am

Ma se avete tutta questa fregola di "misurarvelo" con altri motociclisti/piloti/proazzi/campioni del mondo perchè non andate a correre in pista?
Lì di gente con cui misurarvi ne troverete a bizzeffe: alcuni li svernicerete e potrete vantarvene a vita, altri vi spettineranno nonostante indossiate il casco, ma lì nessuno potrà dirvi nulla e non metterete in pericolo chi vi sta intorno o si trova malauguratamente sulla vostra strada.

Non dico che io guidi sempre rispettando il codice, anzi, ma quando lo faccio è per vedere se IO sono capace andare oltre i MIEI limiti, per mettere alla prova me stesso, non ci sono rivali con cui misurarmi, avversari da sconfiggere, incapaci da sbertucciare.

Anche nei 20 anni di gare di campionato italiano ed internazionali (in tutt'altro ambito sportivo) non sono mai andato in pedana pensando "adesso questo qui lo sotterro", i conti li ho sempre fatti poi alla fine, classifiche alla mano, ed anche in quel caso quello che importava era aver fatto un punteggio migliore della mia media annuale, non importava chi avevo davanti o dietro in graduatoria.
Il mio unico avversario era ed è il sottoscritto: solo così posso veramente sapere se mi sono migliorato o no.

Vantarsi di aver fatto meglio di qualcun altro non ha significato, perchè non sappiamo l'altro a quale livello sia rispetto a noi, come si sia alzato quel giorno, che problemi abbia magari avuto con la sua attrezzatura, etc.
"Now I'm leaving my worries behind / Feel the freedom of body and mind / I'm starting my journey, I'm drifting away with the wind, I go."

"I'm a cowboy / on a steel horse I ride / I'm wanted /Dead or Alive!"

francesco1985
Piegatore
Piegatore
Messaggi: 484
Iscritto il: ven gen 26, 2018 2:55 pm
Moto: SV 650 L7
Nome: Francesco
Località: provincia di Padova
Contatta:

Re: Le cilindrate "inferiori"

Messaggio da francesco1985 » mer mag 27, 2020 10:07 am

skywalker67 ha scritto:
mer mag 27, 2020 9:42 am
Ma se avete tutta questa fregola di "misurarvelo" con altri motociclisti/piloti/proazzi/campioni del mondo perchè non andate a correre in pista?
Lì di gente con cui misurarvi ne troverete a bizzeffe: alcuni li svernicerete e potrete vantarvene a vita, altri vi spettineranno nonostante indossiate il casco, ma lì nessuno potrà dirvi nulla e non metterete in pericolo chi vi sta intorno o si trova malauguratamente sulla vostra strada.

Non dico che io guidi sempre rispettando il codice, anzi, ma quando lo faccio è per vedere se IO sono capace andare oltre i MIEI limiti, per mettere alla prova me stesso, non ci sono rivali con cui misurarmi, avversari da sconfiggere, incapaci da sbertucciare.

Anche nei 20 anni di gare di campionato italiano ed internazionali (in tutt'altro ambito sportivo) non sono mai andato in pedana pensando "adesso questo qui lo sotterro", i conti li ho sempre fatti poi alla fine, classifiche alla mano, ed anche in quel caso quello che importava era aver fatto un punteggio migliore della mia media annuale, non importava chi avevo davanti o dietro in graduatoria.
Il mio unico avversario era ed è il sottoscritto: solo così posso veramente sapere se mi sono migliorato o no.

Vantarsi di aver fatto meglio di qualcun altro non ha significato, perchè non sappiamo l'altro a quale livello sia rispetto a noi, come si sia alzato quel giorno, che problemi abbia magari avuto con la sua attrezzatura, etc.
...non voglio essere puntiglioso... ma di solito ti affianchi ai ciclisti e gli chiedi perché invece di piazzarsi a centro strada non vanno in un velodromo?
Prima ero triste e monotono. Adesso ho una SV.
Diario della mia SV | Il mio blog informatico

skywalker67
Supporter
Supporter
Messaggi: 1085
Iscritto il: mer mar 28, 2018 7:47 am
Moto: SV650 AL6
Nome: Luke
Località: Lago Maggiore.

Re: Le cilindrate "inferiori"

Messaggio da skywalker67 » mer mag 27, 2020 10:09 am

I ciclisti di solito li affianco per buttarli nel lago ... :lol:
"Now I'm leaving my worries behind / Feel the freedom of body and mind / I'm starting my journey, I'm drifting away with the wind, I go."

"I'm a cowboy / on a steel horse I ride / I'm wanted /Dead or Alive!"

Monte
Piegatore
Piegatore
Messaggi: 374
Iscritto il: gio gen 03, 2019 10:34 am
Moto: SV 650 s 00

Re: Le cilindrate "inferiori"

Messaggio da Monte » mer mag 27, 2020 10:16 am

Vi racconto questa che fa ridere: una delle prime volte che andavo in pista, ultimo curvone (curvone per un kartodromo) mi ha passato una BAMBINA con l'ohvale all'esterno gomito a terra.
Poi oh, se smetto di spendere sull'SV posso anche comprarmelo io sto benedetto mille! hahaha

PS: la bambina adesso ha 12 anni e fa il CIV premoto3 :P
Immagine

69libero
Pilota Ufficiale
Pilota Ufficiale
Messaggi: 1134
Iscritto il: mer gen 27, 2016 5:54 pm
Moto: Zrx1200 r/s zrx 1100
Località: Como
Contatta:

Re: Le cilindrate "inferiori"

Messaggio da 69libero » mer mag 27, 2020 11:59 am

skywalker67 ha scritto:
mer mag 27, 2020 9:42 am
Ma se avete tutta questa fregola di "misurarvelo" con altri motociclisti/piloti/proazzi/campioni del mondo perchè non andate a correre in pista?
Lì di gente con cui misurarvi ne troverete a bizzeffe: alcuni li svernicerete e potrete vantarvene a vita, altri vi spettineranno nonostante indossiate il casco, ma lì nessuno potrà dirvi nulla e non metterete in pericolo chi vi sta intorno o si trova malauguratamente sulla vostra strada.

Non dico che io guidi sempre rispettando il codice, anzi, ma quando lo faccio è per vedere se IO sono capace andare oltre i MIEI limiti, per mettere alla prova me stesso, non ci sono rivali con cui misurarmi, avversari da sconfiggere, incapaci da sbertucciare.

Anche nei 20 anni di gare di campionato italiano ed internazionali (in tutt'altro ambito sportivo) non sono mai andato in pedana pensando "adesso questo qui lo sotterro", i conti li ho sempre fatti poi alla fine, classifiche alla mano, ed anche in quel caso quello che importava era aver fatto un punteggio migliore della mia media annuale, non importava chi avevo davanti o dietro in graduatoria.
Il mio unico avversario era ed è il sottoscritto: solo così posso veramente sapere se mi sono migliorato o no.

Vantarsi di aver fatto meglio di qualcun altro non ha significato, perchè non sappiamo l'altro a quale livello sia rispetto a noi, come si sia alzato quel giorno, che problemi abbia magari avuto con la sua attrezzatura, etc.
La pista costa soldi e tempo, coi soldi della pista faccio un motogiro e sto via 2 giorni.
Altro discorso le gare, ho provato quelle in salita ma non c'è storia, per essere competitivo devi avere: il venerdi pomeriggio e sabato libero, avere i mezzi per andare a provare il percorso durante l'anno, le termocoperte e un mare di soldi o un meccanico/preparatore fratello che non ti fa pagare.
In più il costo della licenza (ai tempi oltre 300 euro) e dei trasferimenti visto che le gare le fanno in giro per l'Italia.
Ora, io non sono ricco e preferisco bermi e mangiarmi i soldi nei miei raduni e motogiri e se trovo qualcuno con cui giocare ben venga, mica lo costringo, tanto rischiare la vita in gara o in strada non fa differenza, solo uno stupido non lo capisce.

69libero
Pilota Ufficiale
Pilota Ufficiale
Messaggi: 1134
Iscritto il: mer gen 27, 2016 5:54 pm
Moto: Zrx1200 r/s zrx 1100
Località: Como
Contatta:

Re: Le cilindrate "inferiori"

Messaggio da 69libero » mer mag 27, 2020 12:03 pm

Teobecks ha scritto:
mar mag 26, 2020 10:01 pm
69libero ha scritto:
mar mag 26, 2020 3:37 pm
Teobecks ha scritto:
sab mag 23, 2020 10:11 pm
Meglio due...o anche tre Ducati in casa, che una Kawasaki in garage :pernacchio:
Hai ragione, in casa i cacatoi non sono mai troppi, meglio abbondare :lol:
Hai perfettamente ragione e sei coerente dato che hai due Zcose :lol:

Ciaoneeee (cit.)
Non mi soffermo su questo modo di dire "Ciaone" che mi sembra una cosa da ritardati.
Per quanto riguarda i cacatoi, mi spiace deluderti, le ducati sono e sempre lo saranno al di fuori delle gare (non sempre), nelle gare ok vanno anche bene dai, a patto di cambiare pezzi ogni volta. :lol:
Ergo le ducati sono dei cacatoi ed è meglio abbondare con la quantità.

skywalker67
Supporter
Supporter
Messaggi: 1085
Iscritto il: mer mar 28, 2018 7:47 am
Moto: SV650 AL6
Nome: Luke
Località: Lago Maggiore.

Re: Le cilindrate "inferiori"

Messaggio da skywalker67 » mer mag 27, 2020 12:07 pm

69libero ha scritto:
mer mag 27, 2020 11:59 am
tanto rischiare la vita in gara o in strada non fa differenza, solo uno stupido non lo capisce.
Farla rischiare anche a quelli che sono lì per caso, mentre tu e un altro "giocate" per strada fa differenza.
Oltre la fatto che il rischio che si corre in pista non è esattamente lo stesso che si corre in strada ... altrimenti le gare non si farebbero in pista ma su strada.

Solo uno doppiamente stupido non lo capisce.
Ultima modifica di skywalker67 il mer mag 27, 2020 1:07 pm, modificato 1 volta in totale.
"Now I'm leaving my worries behind / Feel the freedom of body and mind / I'm starting my journey, I'm drifting away with the wind, I go."

"I'm a cowboy / on a steel horse I ride / I'm wanted /Dead or Alive!"

pike
uomopesante
uomopesante
Messaggi: 14936
Iscritto il: lun set 01, 2008 12:45 pm
Moto: Una

Re: Le cilindrate "inferiori"

Messaggio da pike » mer mag 27, 2020 1:03 pm

69libero ha scritto:
mer mag 27, 2020 11:59 am
Ora, io non sono ricco e preferisco bermi e mangiarmi i soldi nei miei raduni e motogiri e se trovo qualcuno con cui giocare ben venga, mica lo costringo, tanto rischiare la vita in gara o in strada non fa differenza, solo uno stupido non lo capisce.
Fino a che non ammazzi qualcuno per strada che non c'entra niente. O lo rovini coinvolgendolo in un incidente dove uno dei motociclisti cambia mondoo o resta menomato a vita.
Lo stupido non è chi non capisce che non fa differenza.
Lo stupido, e mica piccolo, qui sei tu.
"uno di quegli utenti" Rimossa da Tequi

dip
Pilota Ufficiale
Pilota Ufficiale
Messaggi: 1883
Iscritto il: dom lug 25, 2010 11:42 am
Moto: SV 650 K2
Nome: Stefano
Località: Faenza ( Ra )

Re: Le cilindrate

Messaggio da dip » mer mag 27, 2020 1:36 pm


69libero ha scritto: Nessuno è intoccabile, a me piace la sfida non pretendo di essere il migliore e non lo sarà mai.
PS
Gioco anche con chi non capisce una fava, così si capisce perchè continuo a scrivere Immagine
Non sono l'unico a pensare che stai giocando da solo, col tuo modo di scrivere.

Per completare il quadro, manca una informazione che non è presente nel tuo profilo : quanti anni hai?

Ho cambiato telefono, ma è sempre a carburatori!

Immagine Immagine
In una donna guardo gli occhi, in una moto guardo i freni.

dip
Pilota Ufficiale
Pilota Ufficiale
Messaggi: 1883
Iscritto il: dom lug 25, 2010 11:42 am
Moto: SV 650 K2
Nome: Stefano
Località: Faenza ( Ra )

Re: Le cilindrate "inferiori"

Messaggio da dip » mer mag 27, 2020 1:43 pm


pike ha scritto:...
Lo stupido non è chi non capisce che non fa differenza.
...
Scusa Pike, secondo me c'è una negazione di troppo nella tua affermazione (tipo il secondo non).
Senza il primo non, mi sembra una affermazione ancora più diretta.

Concordo con l'intenzione avendo letto tutto il tuo post.

Ho cambiato telefono, ma è sempre a carburatori!

Immagine Immagine
In una donna guardo gli occhi, in una moto guardo i freni.

Teteno
Mototurista
Mototurista
Messaggi: 97
Iscritto il: sab set 09, 2017 5:55 pm
Moto: SV k2

Re: Le cilindrate "inferiori"

Messaggio da Teteno » mer mag 27, 2020 1:46 pm

Ognuno e libero di pensarla come vuole ma la tua libertà"libero" finisce dove incomincia quella degli altri,
cioè saresti libero di correre fino che vuoi sulle strade se fossi da solo ma se ci sono gli altri non possono rimetterci per il tuo gioco.
Le sfide è meglio farle in pista non in strada, ma devo costatare che non sei l'unico motociclista che scambia la strada per pista visto che anche quà in veneto ci sono parecchi che gareggiano in strada.

69libero
Pilota Ufficiale
Pilota Ufficiale
Messaggi: 1134
Iscritto il: mer gen 27, 2016 5:54 pm
Moto: Zrx1200 r/s zrx 1100
Località: Como
Contatta:

Re: Le cilindrate "inferiori"

Messaggio da 69libero » mer mag 27, 2020 2:25 pm

pike ha scritto:
mer mag 27, 2020 1:03 pm
69libero ha scritto:
mer mag 27, 2020 11:59 am
Ora, io non sono ricco e preferisco bermi e mangiarmi i soldi nei miei raduni e motogiri e se trovo qualcuno con cui giocare ben venga, mica lo costringo, tanto rischiare la vita in gara o in strada non fa differenza, solo uno stupido non lo capisce.
Fino a che non ammazzi qualcuno per strada che non c'entra niente. O lo rovini coinvolgendolo in un incidente dove uno dei motociclisti cambia mondoo o resta menomato a vita.
Lo stupido non è chi non capisce che non fa differenza.
Lo stupido, e mica piccolo, qui sei tu.
Vengono ammazzati anche gli spettatori nelle gare, non vanno di certo a vederle per essere ammazzati, la morte quando arriva arriva.
Il fatto che non capiate non mi stupisce, non tutti ce la fanno :lol:
Se ammazzo qualcuno per strada sono affari miei e dei suoi parenti, non di certo tuoi o dei tuoi "simili".

69libero
Pilota Ufficiale
Pilota Ufficiale
Messaggi: 1134
Iscritto il: mer gen 27, 2016 5:54 pm
Moto: Zrx1200 r/s zrx 1100
Località: Como
Contatta:

Re: Le cilindrate "inferiori"

Messaggio da 69libero » mer mag 27, 2020 2:26 pm

Teteno ha scritto:
mer mag 27, 2020 1:46 pm
Ognuno e libero di pensarla come vuole ma la tua libertà"libero" finisce dove incomincia quella degli altri,
cioè saresti libero di correre fino che vuoi sulle strade se fossi da solo ma se ci sono gli altri non possono rimetterci per il tuo gioco.
Le sfide è meglio farle in pista non in strada, ma devo costatare che non sei l'unico motociclista che scambia la strada per pista visto che anche quà in veneto ci sono parecchi che gareggiano in strada.
La mia libertà inizia e finisce dove dico io, se agli altri non sta bene o se ne vanno o mi fanno andare via, è la legge della natura.

69libero
Pilota Ufficiale
Pilota Ufficiale
Messaggi: 1134
Iscritto il: mer gen 27, 2016 5:54 pm
Moto: Zrx1200 r/s zrx 1100
Località: Como
Contatta:

Re: Le cilindrate "inferiori"

Messaggio da 69libero » mer mag 27, 2020 2:27 pm

skywalker67 ha scritto:
mer mag 27, 2020 12:07 pm
69libero ha scritto:
mer mag 27, 2020 11:59 am
tanto rischiare la vita in gara o in strada non fa differenza, solo uno stupido non lo capisce.
Farla rischiare anche a quelli che sono lì per caso, mentre tu e un altro "giocate" per strada fa differenza.
Oltre la fatto che il rischio che si corre in pista non è esattamente lo stesso che si corre in strada ... altrimenti le gare non si farebbero in pista ma su strada.

Solo uno doppiamente stupido non lo capisce.
Le gare le fanno ancora in strada lo sanno anche gli stupidi :lol:

69libero
Pilota Ufficiale
Pilota Ufficiale
Messaggi: 1134
Iscritto il: mer gen 27, 2016 5:54 pm
Moto: Zrx1200 r/s zrx 1100
Località: Como
Contatta:

Re: Le cilindrate

Messaggio da 69libero » mer mag 27, 2020 2:28 pm

dip ha scritto:
mer mag 27, 2020 1:36 pm
69libero ha scritto: Nessuno è intoccabile, a me piace la sfida non pretendo di essere il migliore e non lo sarà mai.
PS
Gioco anche con chi non capisce una fava, così si capisce perchè continuo a scrivere Immagine
Non sono l'unico a pensare che stai giocando da solo, col tuo modo di scrivere.

Per completare il quadro, manca una informazione che non è presente nel tuo profilo : quanti anni hai?

Ho cambiato telefono, ma è sempre a carburatori!
La solitudine non mi ha mai spaventato, chi ama stare in gruppo non è certo una persona sicura di sè.
Ho 42 anni, te lo dico prima che cominci a scrivermi in privato, non ti scoperò perchè sono fidanzato. :wink:

Rispondi