La prima volta della S in pista.

Qui possiamo parlare di tutto il mondo delle due ruote, farci vedere le ultime tue modifiche effettuate alla moto e vantarsi delle ultime sverniciate ai danni di qualche altra moto :)
Rispondi
69libero
Pilota Ufficiale
Pilota Ufficiale
Messaggi: 944
Iscritto il: mer gen 27, 2016 5:54 pm
Moto: Zrx1200 r/s zrx 1100
Località: Como
Contatta:

La prima volta della S in pista.

Messaggio da 69libero » mer set 18, 2019 5:11 pm

Sono 10 anni che non vado a Castelletto di Branduzzo e non ho bei ricordi, ero entrato al secondo turno e uscito per andare all'ospedale dopo un highside.
Sono invece solo 7 anni che non vado in pista con la Zrx ed è la prima volta che ci vado completamente da solo.
La mia meravigliosa fidanzata mi ha regalato un buono per mezza giornata per una pistata, lei non ci sarà perchè ha male ad un dente.

La moto è pronta, tolto targa,frecce,specchietti,attrezzi,crashbar tubolari,faretti e portapacchi. Gomme Metzler Sportec m7, attrezzi invaligiati, carrello pronto, gomme gonfiate, tanica benzina pronta, vestiti di ricambio, tuta, casco, guanti, stivali, ecc.
Ho smontato le sponde del carrello e le ho messe sulla rampa intere a formare una specie di ponte.
La sera prima della pistata, mentre scendevo col dr in retromarcia , poggio il piede su un gancio della sponda che mi cade addosso, non cado, scendo dalla moto e tiro su la sponda con le bestemmie, risalgo sulla moto, devo aver messo male la sponda che ricade e stavolta mi fa cadere davvero. Altre bestemmie si propagano per il paese, tiro su la sponda, la moto e guardi danni: leva frizione spaccata e piegata verso il basso, pedale del cambio piegato.
Sara mi dice per consolarmi che l'indomani non sarei caduto, visto che ero caduto oggi.
L'indomani tutto è pronto ma sento sempre di aver dimenticato qualcosa.
Che pressione dovrò usare per le gomme? Cerco sul sito metzler ma fa schifo, trovo la pressione pista delle diablo, dice 2.0 e 1.8 mi sembra, vabbè faccio 2.2 ant e 2.0 post, che non ho le termocoperte e le scaldo in pista.
Parto con l'ansia che la moto caschi dal carrello.
Arrivo con l'ansia che non avrei guidato bene.
Sono le 13 mi parcheggio davanti alla torretta dei cronometristi vedendo che c'è un pochino d'ombra e ignorando dove fosse il nord.
Vado a sbrigare le formalità e guardo le moto presenti, poca roba interessante.
L'ombra scema (nel senso del verbo) di minuto in minuto, ma ormai ho mangiato e sono quasi le 14, ora in cui entrerò in pista, ci sono 30 gradi.
Aspetto proprio l'ultimo minuto per vestirmi, fa un caldo del cristo.
Entro assieme a gente di un corso.
Avevo guardato dei video della pista e un po' mi ricordavo cose, comincio piano faccio 2 o tre giri per scaldare le gomme e poi piano piano piego sempre di più, tanto ho tutto il pomeriggio.
Faccio dei sorpassi, e mi rendo conto che le sospensioni non vanno bene, la moto ondeggia vistosamente e sento scivolare il posteriore sul curvone a sinistra dopo l'entrata.
Comincio a dubitare di aver scelto la Zrx giusta per andare in pista, penso che sarò lento e che mi sorpasseranno tutti.
Dopo 20 minuti ci fanno uscire.
Bevo, piscio mi rilasso.
Ho su la tuta, mannaggia il dolce prepuzio umano, l'ombra non esiste più e mi rifugio sotto al gazebo dei corsisti.
L'istruttore arriva, guarda la Zrx e fa:"di chi è laaaaaa Zrx?" è mia rispondo.
"Vai forte eh?"
Si ma non come vorrei, sarei dovuto venire con l'altra.
"cos'hai?
Sempre una Zrx
"ah la 600?"
no 1200.
"E perchè non sei venuto con quella?"
Ha su l'akra completo e se casco mi girano i scroti.
"Ahh"

Rientriamo.
I complimenti dell'istruttore mi hanno confortato, penso che comincerò ad andare più deciso per fare un buon tempo, ma poi vedo gli altri in pista e devo superarli, mi dimentico del tempo.
Incontro un cbr e una ohvale che si inseguono, io non riesco proprio a fare quelle traiettorie, se le provo ed entro come loro esco larghissimo, devo farle più rotonde e piegare di meno che sto cominciando a grattare le pedane. Vedo un Gs e lo passo.
Dopo altri 20 minuti si esce e per passare il tempo vado dal fotografo della pista, davanti a me c'è uno con la Z750 che sta chiedendo le foto, una volta finito è il mio turno.

"Che moto hai?", fa il tipo.
Una Zrx.
"Che marca è? non ho mai sentito questo modello"
Kawasaki, è perchè non capisci un dolce prepuzio umano di moto, penso io.

Piscio, bevo ribevo.

Rientriamo, ora è il terzo turno, la pista me la ricordo e le traiettorie cominciano ad essere più chiare, anche se la fatica si fa sentire e la voglia di stringere le curve come in strada certe volte prevarica la tecnica, uso la Zrx come una monomarcia, faccio tutta la pista in seconda e metto la terza alla fine del rettilineo, riesco ad arrivare a 160Km/h.
Ci sono anche 2 gs 1200, una pacchia. Uno è talmente fermo che potrebbe mettersi dietro da una porta e fermarla, l'altro da gas più gas ma non sa curvare, guida ostruendo tutto con la sua moto di cacchina larga quanto una smart.Lo passo in esterno in uscita da una curva a destra, povero piccolino.
Nel frattempo mi ingarello con il tipo della ohvale e facciamo una serie di sorpassi e controsorpassi.
Mi distanzia nel guidato e poco dopo c'è la bandiera gialla, il tipo con la Z750 è caduto, adesso potrà ritirare le foto.
Il tipo con la ohvale mi guarda gli faccio cenno di andare e ripartiamo ma al rettilineo molla il gas, probabilmente tirare troppo quel robino non va bene.
Si esce, bevo e mi rilasso davanti ai cessi dove sono parcheggiati altri cessi con il boxer.
Davanti al manometro della pista c'è un via vai di gente che gonfia e sgonfia le cose, c'è anche uno con l' hypermotard che però non trarrà beneficio da questa procedura e si vedrà sverniciare nuovamente.
Mentre mi rilasso sento uno dietro l'angolo dei cessi (quelli veri) che dice: "questo invece va forte"
La voce fa due passi e diventa uomo indicante la mia amata Zrx, stava tessendo le nostre lodi ad una ragazza ducatista.
Mi chiede se è la mia e si complimenta nuovamente per le nostre doti.
Io lo guardo e gli chiedo: " ma voi siete quelli con le ducati?"
Al suo si rispondo con un ahhh.
Il branco di ducatisti era abbastanza penoso da vedersi, procedevano in fila ed andavano piano, talvolta qualcuno si isolava e cercava di andare più forte ma i risultati erano un po' deludenti.
Rientriamo, è l'ultimo turno, devo dare il meglio di me, ma sono stanco e accaldato, cercherò di non strafare per non cadere, cosa che mi terrorizza.
I primi giri li faccio con l' hypermotard che nonostante fosse di fianco a me per entrare aspetterà che io sia un paio di curve più avanti, io procedo piano per scaldare le gomme ed illuderlo.
Quando lo vedo a pochi metri da me, comincio ad andare più forte e lo semino.
Arriva il solito con un ninja e mi supera leggiadro, anche di motore va di più, è inutile inseguirlo.
Ad un certo punto incontro nuovamente i Gs, prima quello colorato che passo in interno e poi quello tutto nero enorme, gli sto dietro e aspetto il rettilineo. Sgancia tutte le sue marcette come fossero palline di cacchina che escono dal kulo di una capra (dato il rumore), io tiro la seconda e metto la terza, rimaniamo pari, ma... c'è la staccata e li, il nostro amico scompare dal mio fianco per trovarsi improvvisamente a una decina di metri dietro. Probabilmente è colpa della merdina di capra.
Mi ingarello ancora con l'ohvale ma poi esce senza un perchè.
Mi ingarello anche con un R6 ma senza nutrire speranze, raggiungo i 170 sul rettilineo, mentre lui si allontana, affronto la curva a sinistra a circa 100Km/h e la moto si imbarca ricordandomi che non avrei dovuto stenderla.
A 5 minuti dalla fine doppio i 2 Gs e sempre sul rettilineo il babbeo ci prova, gran motore ok, ma in staccata devi metterci una croce sopra.
Ci fanno uscire l'ultima volta, mi fermo e con dolore distendo le gambe, i muscoli sono indolenziti.
Mi spoglio della tuta finalmente, cospargo tutto di borotalco e mi rilasso, bevo un sacco.

Tempi? boh, ne ho misurato uno a caso, l'ultimo giro della giornata, 1.30.73. di sicuro ne troverò di meglio a cercare nei video e devo dire che ne sono soddisfatto, sono entrato col pieno e in 93km ne ho fatto fuori la metà, forse era per quello che la sentivo più leggera.

Mi rinfresco, prendo le foto e carico la moto, sono le 18.30 quando parto.
Durante il ritorno il tramonto mi accompagna, uno stormo di anatre si leva in volo, e io le osservo ammirato e stanco, di li a poco i ducatisti della pista mi passano e ci salutano con rispetto.
Al casello li incontro di nuovo, sono io a salutarli stavolta, e a superarli di nuovo, persino in macchina.

Sono passati due giorni e io ho ancora male alle gambe.
La Zrx spacca, anche il pilota.


Ed ora i video del terzo e quarto turno:

https://www.youtube.com/watch?v=n-jK-jh ... e=youtu.be

https://www.youtube.com/watch?v=oISiAUCtRHk

sniper765
Administrator
Administrator
Messaggi: 15901
Iscritto il: lun lug 12, 2010 3:31 pm
Moto: SV650N K7
Nome: mio o della moto?
Località: Velletri (RM)

Re: La prima volta della S in pista.

Messaggio da sniper765 » mer set 18, 2019 8:02 pm

Ma alla fine, ti sei divertito?
Quella credo sia la cosa più importante, il vero senso di farsi un pomeriggio in pista... Divertirsi.
sniper765 su SV650 K7 Naked

Immagine

lo_zarro
Mototurista
Mototurista
Messaggi: 146
Iscritto il: lun giu 03, 2019 8:43 am
Moto: SV650, VFR800, 750S
Nome: Marco

Re: La prima volta della S in pista.

Messaggio da lo_zarro » gio set 19, 2019 6:49 am

leggere i tuoi racconti è sempre una figata!

Monte
Postino
Postino
Messaggi: 243
Iscritto il: gio gen 03, 2019 10:34 am
Moto: SV 650 s

Re: La prima volta della S in pista.

Messaggio da Monte » gio set 19, 2019 7:07 am

Alle palline di cacchina di capra ho riso lo ammetto!
Però perchè fare gli sbruffoni con quelli che vanno più piano...pensa a quelli che vanno molto più forte.
Cmq bravo sempre bello ritrovarsi nelle emozioni della "pista", belle e brutte che siano.
Immagine

69libero
Pilota Ufficiale
Pilota Ufficiale
Messaggi: 944
Iscritto il: mer gen 27, 2016 5:54 pm
Moto: Zrx1200 r/s zrx 1100
Località: Como
Contatta:

Re: La prima volta della S in pista.

Messaggio da 69libero » gio set 19, 2019 9:24 am

Monte ha scritto:
gio set 19, 2019 7:07 am
Alle palline di cacchina di capra ho riso lo ammetto!
Però perchè fare gli sbruffoni con quelli che vanno più piano...pensa a quelli che vanno molto più forte.
Cmq bravo sempre bello ritrovarsi nelle emozioni della "pista", belle e brutte che siano.
Beh sai finchè quelli che vanno più forte hanno moto che pesano 60kg in meno non è un problema, sono sicuro che se facessimo a cambio prenderebbero bastonate pure loro, anche più forti.
Il problema è quando hai moto più leggere e performanti e le prendi lo stesso. :lol:

yoda
Smanettone
Smanettone
Messaggi: 638
Iscritto il: mar dic 27, 2016 6:56 pm
Moto: Hornet 2008
Località: Vicino la capitale

Re: La prima volta della S in pista.

Messaggio da yoda » gio set 19, 2019 11:26 am

Resto abbastanza basito dal constatare come facciano girare insieme moto prestazionalmente così distanti come supersportive, endurone, piccole moto d'epoca 2 tempi, e moto giocattolo come la ovale. A mio avviso non è un granchè sicuro.
Comunque, tranne il zx6r, e te, il livello medio era davvero imbarazzante.

Monte
Postino
Postino
Messaggi: 243
Iscritto il: gio gen 03, 2019 10:34 am
Moto: SV 650 s

Re: La prima volta della S in pista.

Messaggio da Monte » gio set 19, 2019 1:03 pm

69libero ha scritto:
gio set 19, 2019 9:24 am
Monte ha scritto:
gio set 19, 2019 7:07 am
Alle palline di cacchina di capra ho riso lo ammetto!
Però perchè fare gli sbruffoni con quelli che vanno più piano...pensa a quelli che vanno molto più forte.
Cmq bravo sempre bello ritrovarsi nelle emozioni della "pista", belle e brutte che siano.
Beh sai finchè quelli che vanno più forte hanno moto che pesano 60kg in meno non è un problema, sono sicuro che se facessimo a cambio prenderebbero bastonate pure loro, anche più forti.
Il problema è quando hai moto più leggere e performanti e le prendi lo stesso. :lol:
Hai ragione..una volta ho sorpassato in percorrenza all'esterno una Panigale 1299....ho una SV650. Non ti dico la libidine :vroom:
Effettivamente sembra che per la maggioranza delle persone che frequentino la pista valga la regola che O hanno la moto, O hanno il manico
Immagine

cross196
Mototurista
Mototurista
Messaggi: 142
Iscritto il: mar ott 24, 2017 1:20 pm
Moto: sv 650 2001
Località: Milano

Re: La prima volta della S in pista.

Messaggio da cross196 » gio set 19, 2019 1:26 pm

un vero scrittore

69libero
Pilota Ufficiale
Pilota Ufficiale
Messaggi: 944
Iscritto il: mer gen 27, 2016 5:54 pm
Moto: Zrx1200 r/s zrx 1100
Località: Como
Contatta:

Re: La prima volta della S in pista.

Messaggio da 69libero » sab set 21, 2019 4:50 pm

Fosse per me girerei anche coi motard e le auto, lo faccio già in strada.

Rispondi