Monster620S: ve la presento

Qui possiamo parlare di tutto il mondo delle due ruote, farci vedere le ultime tue modifiche effettuate alla moto e vantarsi delle ultime sverniciate ai danni di qualche altra moto :)
Rispondi
sniper765
Administrator
Administrator
Messaggi: 15772
Iscritto il: lun lug 12, 2010 3:31 pm
Moto: SV650N K7
Nome: mio o della moto?
Località: Velletri (RM)

Monster620S: ve la presento

Messaggio da sniper765 » ven giu 21, 2019 8:58 am

Ero convinto di averlo fatto e invece no, non vi ho presentato la moto di mia moglie che dallo scorso anno la fa scorrazzare in strada non più da zavorrina ma da “lady-biker”.

Dunque... è una Ducati Monster 620S i.e. del 2002.
La scelta è caduta sul “monsterino” per alcuni semplici motivi:
- già di serie ha una dotazione non male, essendo la “S”
- l'abbiamo pagata poco
- è bassa e leggera
- è di semplice e relativamente economica manutenzione

L'abbiamo comprata completamente originale e provvista di due tremende metzeler M3 che sono state prontamente sostituite da delle dunlop gpr-300 di cui potete trovare info nella sezione “gomme e dintorni”.
Le modifiche sono state poche e relativamente economiche poiché mia moglie esige che la sua moto sia quanto più originale possibile (il contrario mio insomma :lol: )
Quindi abbiamo:
- una presa corrente per poter collegare velocemente il mantenitore di carica e/o un adattatore per ricaricare lo smartphone/navigatore in caso di bisogno. Non è sottochiave ovviamente, altrimenti non potrei usarlo per la ricarica della batteria.
- una coppia di bilanceri color oro della Puig abbinati a un adesivo paraserbatoio in resina con finiture carbonio/oro (una sciccheria, visto che il carbonio riprende i fianchetti sottosella e i paratacco, mentre l'oro riprende i bilanceri).
- filtro aria sprintfilter che, dopo una ricarburata per amalgamare il tutto, regala un bel sound di aspirazione cupo ad ogni apertura del gas, molto simpatico da ascoltare nonostante la piccola cubatura del motore.
- specchietti provenienti da una aprilia dorsoduro. gli originali sembrano le orecchie di topolino e gli aftermarket che ci avevano dato non facevano vedere un tubo di quello che accadeva alle spalle di chi guida.
Stop. Nessun'altra personalizzazione. Anzi, ho tolto le manopole aftermaket accossato per rimettere le originali (trovate per fortuna ad un prezzaccio, anche se con non poca fatica).

Ovviamente prima di metterla in strada abbiamo fatto un maxitagliando: sostituzione di tutti i fluidi (olio motore, liquidi freni e frizione), sostituzione cinghie e controllo cuscinetti tendicatena, controllo gioco valvole, candele nuove, serbatoio svuotato e pulito, filtro benzina nuovo, gomme nuove (come dicevo prima) e kit trasmissione nuovo con dentature e passo originali. Il kit catena non era messo male, ma la scarsa lubrificazione/pulizia della catena e il fermo di un paio d'anni del precedente proprietario avevano fatto si che alcune maglie fossero grippate.

Di contro è una ducati di inizio anni 2000, quindi qualche difettuccio nascosto o che sarebbe sopravvenuto ce lo dovevamo aspettare, e così è stato.
Nello scarso uso invernale abbiamo notato un piccolo trasudo di benzina dalla parte bassa del serbatoio nonostante fosse stato già trattato con la tankerite. Quindi si è resa necessaria la sostituzione del serbatoio con uno nuovo in ABS (sempre di un 620 da quanto ho potuto appurare, quindi più piccolo e leggero, così la mia signora sarà ancora più felice della sua moto praticamente anoressica :lol: ), pompa benzina, filtro benzina (e due :lol: ), staffa serbatoio-telaio, eliminazione regolatore di pressione esterno, rifacimento impianto alimentazione carburante e già che c'eravamo pulizia degli iniettori.
La parte peggiore è stata far riverniciare il serbatoio nuovo, più che mai per una questione di costi. Ovviamente colore originale e adesivi originali (rigorosamente sotto trasparente), è stata comunque una buona occasione per riverniciare anche il monoposto che aveva qualche piccolo graffio.

Cosa manca da fare ancora?
revisione forcella;
revisione o sostituzione monoammortizzatore (nel secondo caso ci mettiamo un yss senza pensarci oltre, ottimo rapporto qualità/prezzo);
spostare il regolatore di tensione in una zona più aerata invece di tenerlo “in sauna” sotto alla sella (apprezzatissimo suggerimento di Teobecks, utente di questo forum).

La revisione delle sospensioni la rimanderemo al prossimo inverno, guidandola ho notato che non lavorano affatto male, quindi inutile tenerla ferma nella bella stagione per sistemare delle cose che comunque funzionano.
Quanto al regolatore di tensione invece sto facendo la staffa per spostarlo, tra l'altro ho notato che i cavi arrivano senza grossi problemi, quindi sarà un lavoretto abbastanza semplice.

Dopo tutto questo papiro, eccovi una foto:

Immagine
sniper765 su SV650 K7 Naked

Immagine

Teteno
Fermone
Fermone
Messaggi: 67
Iscritto il: sab set 09, 2017 4:55 pm
Moto: SV k2

Re: Monster620S: ve la presento

Messaggio da Teteno » ven giu 21, 2019 12:32 pm

ciao
ho posseduto anche io una 620 nel 2004/5 però senza s e sicuramente è una delle ducati del tempo più affidabili, da quel che ricordo gran ciclistica cavalli giusti per un motore raffreddato a aria, posizione un pò troppo caricata per i miei gusti, unico difetto impianto elettrico.

skywalker67
Smanettone
Smanettone
Messaggi: 766
Iscritto il: mer mar 28, 2018 6:47 am
Moto: SV650 L6
Nome: Luke
Località: Lago Maggiore.

Re: Monster620S: ve la presento

Messaggio da skywalker67 » ven giu 21, 2019 12:40 pm

Bella, ma la cosa più importante è che piaccia a tua moglie e ci senta a suo agio . ;-)

P.S. Se solo facessero anche per la SV L6 una pinna ventrale decente (a prezzo ragionevole per un pezzo di vetroresina...).
"Now I'm leaving my worries behind / Feel the freedom of body and mind / I'm starting my journey, I'm drifting away with the wind, I go."

"I'm a cowboy / on a steel horse I ride / I'm wanted /Dead or Alive!"

sniper765
Administrator
Administrator
Messaggi: 15772
Iscritto il: lun lug 12, 2010 3:31 pm
Moto: SV650N K7
Nome: mio o della moto?
Località: Velletri (RM)

Re: Monster620S: ve la presento

Messaggio da sniper765 » ven giu 21, 2019 6:18 pm


Teteno ha scritto:ciao
ho posseduto anche io una 620 nel 2004/5 però senza s e sicuramente è una delle ducati del tempo più affidabili, da quel che ricordo gran ciclistica cavalli giusti per un motore raffreddato a aria, posizione un pò troppo caricata per i miei gusti, unico difetto impianto elettrico.
A mio avviso la posizione di guida dei monster è terribile...
Per il resto concordo con te.
sniper765 su SV650 K7 Naked

Immagine

Teobecks
Pilota Ufficiale
Pilota Ufficiale
Messaggi: 2504
Iscritto il: lun mag 24, 2010 8:43 pm
Moto: Solo Ducati.........
Località: vicino jessi james

Re: Monster620S: ve la presento

Messaggio da Teobecks » dom giu 23, 2019 8:58 pm

Mai piaciuto il Monster in qualsiasi sua declinazione, ma ne ho uno in casa per la precisione un 750 a carburatori trasformato in i.e. da me.
Devo dire che la posizione di guida ed il tipo di guida è veramente atipica e non mi piace per niente, però il gusto di cominciare a frenare 50m dopo gli altri e aprire il gas a centro curva senza alcuna remora (tanto CV non ce ne sono) può togliere parecchie soddisfazioni.
La ho presa per mia moglie (praticamente è l'anello di fidanzamento, dato che quando gliel'ho consegnato c'è stata anche la proposta di matrimonio), lei è contenta, ci è arrivata in Russia e siamo anche ritornati a casa senza alcun problema di affidabilità :asd:
Moto sincera, non da niente in più di quello che si chiede a parte una certa sicurezza, ciclisticamente migliorabile ma credo sia al top tra le entrylevel.

Buon divertimento, come sempre se hai bisogno chiedi pure :wink:

Se lo leggete, l'ho inviato...

"Come riconoscere il Desmo? Il rumore di funzionamento è quello che va in risonanza con il cuore...è difficile distinguerlo solo per chi non può capire..."

F. Taglioni

Rispondi