ART. TECNICI
Antifurto
Antifurto Economico
Cambio Olio
Codici Colori
Coprisella PyramidPlastic
Frecce supporto
Kit Forcella
La Forcella
Lavaggio Catena
Leva Cambio
Manuale sv650 2k3
Modifica 3
Montaggio scarico
Orologio
Orologio Dgt
Parafango ant
Parafango post
Pedane Dilone
Porta Targa (by Giangy)
Porta Targa (by Tello)
Porta targa Road Racing
Presa Accendisigari
Raffreddamento regolatore
Rimessaggio invernale
Scarico - Montaggio
Schemi SV
Sfilare la Forcella
Sincronizzazione Carburatori
Sonda Benzina
Tagliando
Termometro
Trapianto Avantreno
Trasmissione Finale
Tubi in Treccia
Tuning Carburatori

MENU
Forum
E-Shop [chiuso]
Gallery
Pneumatici
HomePage
Articoli Tecnici
Itinerari e Viaggi
Chat irc
Raduni
Motoclub
Archivio 2002-2005


PORTA TARGA by Giangy

Una cosa abbastanza antipatica della nostra moto il portatarga: troppo grosso per una naked che, nel resto, molto snella e ben defiinita! In alternativa al nostro trovate in commercio parecchi validi sostituti, ma quasi tutti necessitano dell'acquisto di staffe portatarga e supporti che fanno inevitabilmente lievitare il costo di questa modifica di puro carattere estetico.

Ma guardiamo bene il posteriore della moto... non notate che si possa fare qualcosa di artigianale, senza procedimenti invasivi come SEGARE via il portatarga di NETTO?

Il nostro parafango diviso in due pezzi, come se ci avessero "ripensato" sulla lunghezza e avessero fatto un'aggiunta di circa 5 centimetri.

Apparentemente inutile, ho scoperto poi come senza quella aggiunta la gomma posteriore crea un simpatico effetto A FONTANA quando piove, scagliando l'acqua a 2 metri d'altezza!

Ma a noi che ce frega? E via che togliamo quel pezzo!>

Per farlo abbiamo bisogno di smontare la targa ( retta da un supporto in metallo fissato tramite due viti in alto al parafango).

A questo punto con un semplice cacciavite a stella svitiamo le tre viti che reggono la "prolunga" al parafango in plastica e lo rimuoviamo semplicemente.

Il risultato dovrebbe essere questo.

Non vi preoccupate dei tre buchi che sono rimasti, verranno coperti facilmente dalla targa!

In alto, sopra i due buchi a cui originariamente era fissata la targa, si intravedono i due buchini praticati con il cacciavite a stella (il trapano sarebbe meglio!). A quei due buchini fisseremo la nostra targa!

Il mio consiglio di eliminare anche il catarifrangente, tanto verr coperto dalla targa.

Qui il mio amico Edo sta semplicemente mettendo un po' di grasso bianco sulle viti della targa in modo da prendere le misure (lasciando i segni bianchi sul parafango).

Et voil! Il gioco fatto! La targa dovrebbe coprire perfettamente i 3 buchi lasciati dalla "prolunga" del parafango che ora non c' pi.

Come vi dicevo non si vede neanche pi il catarifrangente (infatti io l'ho tolto).

Certo il risultato non PROFONDAMENTE diverso, ma una certa differenza si nota, non trovate?

Inoltre a differenza dei portatarga ESTETICI in commercio qui conserverete la luce illumina-targa, per cui i vigili non vi possono fare storie!

COSTO: tanta inventiva e un po' di sudore

NECESSARIO: la scatoletta degli attrezzi in dotazione ad ogni SV

(tranne alla mia, per cui ho dovuto chiederla in prestito!)


by Giangy's World

...::: Copyright 2004 - www.sv-italia.it :::...