ART. TECNICI
Antifurto
Antifurto Economico
Cambio Olio
Codici Colori
Coprisella PyramidPlastic
Frecce supporto
Kit Forcella
La Forcella
Lavaggio Catena
Leva Cambio
Manuale sv650 2k3
Modifica 3
Montaggio scarico
Orologio
Orologio Dgt
Parafango ant
Parafango post
Pedane Dilone
Porta Targa (by Giangy)
Porta Targa (by Tello)
Porta targa Road Racing
Presa Accendisigari
Raffreddamento regolatore
Rimessaggio invernale
Scarico - Montaggio
Schemi SV
Sfilare la Forcella
Sincronizzazione Carburatori
Sonda Benzina
Tagliando
Termometro
Trapianto Avantreno
Trasmissione Finale
Tubi in Treccia
Tuning Carburatori

MENU
Forum
E-Shop [chiuso]
Gallery
Pneumatici
HomePage
Articoli Tecnici
Itinerari e Viaggi
Chat irc
Raduni
Motoclub
Archivio 2002-2005


Piccola Guida al montaggio del portatarga RoadRacing
su di una Suzuki SV650 (naked)
by Kurt
INTRO
Ebbene si, mi e' stato regalato e io lo monto!!!! Certo, non da solo, almeno 4 braccia sono (quasi) fondamentali, e più che altro allegeriscono la faticaccia.

In questa pagina cercherò di essere sintetico ma preciso, anche se non saprò guidarvi vite per vite perché ho preso appunti....ma non troppi, quindi per molte cose andrò a memoria, ma vi assicuro che non è complicato se si ha uno straccio di via da seguire. Io ho raccolto tutti gli aiuti nei vari post del forum e guarnito il tutto con un po' di fantasia....che non guasta mai!


Questa viene dal sito della RR
I PEZZI
Ecco con cosa si esce dal negozio che vi ha stillato il sangue:
  • 3 pezzi di metallo verniciati di nero (nel mio caso), che corrispondono al porta-batteria, il sottocodone ed il portatarga;
  • una staffetta a "U" che serve a reggere la scatola porta-fusibile;
  • due staffette a "S" per agganciare il sotto del porta-batteria al telaio.

Se state leggendo questo articolo già sapete che di istruzioni......NEANCHE L'OMBRA!

LO SMONTAGGIO
La parte più divertente sicuramente è questa ma.... tenete a mente da dove si è tolta ogni singola vite, per poi rimettercela!

Ecco qui come appare la vostra bella se è ancora....come mamma Suzuki l'ha fatta.....quanta plastica.....!!!

Il primo passo è sicuramente togliere il sedile passeggero, ed il sedile del pilota. Per smontare il "nostro" sedile e' necessario munirsi di brucola del 4 e svitare le due viti che reggono i carterini neri sotto la sella. I carterini non si smontano, ma ruotano su loro stessi rimanendo attaccati alla moto. Altri 2 bulloni reggono la sella, da smontare con brucola del 6. Tolta la sella quindi la situazione sarà quella illustrata nel passo successivo.
Le semicarene posteriori sono fissate al telaio tramite:
  • 2 bulloni che reggono il maniglione posteriore, da smontare con chiave inglese del 12 (i due cerchietti rossi sotto al maniglione appunto);
  • 4 viti dentro ai gommini che "ammortizzano" i due sellini (altri 4 cerchietti);
  • 2 viti che reggono la chiappetta destra attaccata alla sinistra (indicate dalle freccettine);
  • 2 viti situate nella parte inferiore del codone, diciamo all'altezza delle freccie, ai lati dello stop;
  • 2 bottoni a pressione (uno per lato, nelle due foto con l'asterisco se ne vede uno). Basta tirare dolcemente verso l'esterno la plastica, e si dovrebbero sganciare senza dal problemi. Fa un po' impressione, ma almeno nel mio caso il perno si è sfilato dolcemente da ambo i lati.

A questo punto bisogna togliere lentamente il codone, stando attenti al filo della serratura. Questo infatti va sganciato dal blocchetto della chiave della fiancata sinistra, prima di poter definitamente accantonare il codone da una parte, e passare al prossimo step!



E' banale, ma bisogna togliere la scatola portafusibili dal suo supporto, togliere il copri-batteria (un pezzo di plastica che non riutilizzeremo) svitare i morsetti della batteria e rimuoverla. Attenti nello svitare il polo positivo se lo fate con una chiave inglese. Nel caso andaste a toccare il telaio, ci sarebbe un corto, quindi okkio!
Passiamo a rimuovere il fastidioso agglomerato di plastica che fino ad oggi ha occupato il posto del nuovo sottocodone-portatarga.

Prima di tutto, guardando il sottocodone da sotto, diciamo da sdraiati per terra, vedrete due viti a stella, svitatele.

Adesso passate ai 6 bulloni che reggono il tutto.
Due sono nella parte posteriore vicino il maniglione, e gli altri sono sotto la moto, due vicino i ganci laterali dove attaccate il vostro ragnetto di solito, e altri due all'altezza del carterino nero che abbiamo smontato per primo. Guardando le tre foto di lato non ci saranno problemi.

Per inciso, le prime due viti che avete svitato, quelle vicino al manigliole (se ci fosse) non serviranno a reggere il sottocodone RR, mentre le altre 4 si. Le prime due quindi le potrete semplicemente riavviatre una volta tolto il plasticone.

La plastica sta per crollare ai nostri attacchi, ma prima bisogna staccare tutti i fili che la collegano alla moto, e cioé quelli delle frecce e quello della luce portatarga (hanno tutti un connettore sfilabile).

E' quasi fatta. Il plasticone dovrebbe aver iniziato a penzolare alla grande, ma un fascio di fili, tipo cordone ombelicale ancora lo trattiene. E' quello che porta alla centralina, che con due viti la smontate e il gioco è fatto. Le viti che avete tolto dalla centralina non serviranno più.
Ecco qui! Il più è fatto. Ecco come appare la vostra bella dopo l'intervento chirurgico.

Se fumate, questo è il momento giusto per un break!!! ;)

L'ASSEMBLAGGIO
E' il momento di unire il nuovo sotto-codone al portabatteria. Per far cio' usiamo 4 bulloncini e 4 rondelle in plastica che si imperniano direttamente nel sotto-codone. Nei due buchi centrali troverà posto anche la staffetta a "U" reggi fusibili come si vede in foto. Altri due bulloncini vanno in 2 dei 4 buchi in fondo al portabatteria, precisamente in quelli più vicini alla parte verticale del porta batteria, e si vanno ad avvitare nella filettatura presente sulle 2 alucce a "S" che avete trovato, con l'anello libero che sporge lateralmente, che andrà poi fissato al telaio come illustrato nel prossimo passo.
IL FISSAGGIO
Dopo aver smontato il plasticone, questo passo non presenta difficoltà.

I dadi sono 4, e sono gli stessi che reggevano il sottocodone prima, quindi 2 all'altezza delle maniglie laterali e 2 dietro ai carterini neri, questi ultimi tramite la staffetta a "S" di cui dicevo prima, che vedete nel cerchietto.

Su qualche post ho letto che ad alcuni non combaciavano le asole del sottocodone con i buchi nel telaio....forse sono stato fortunato ma a me combaciava tutto (come dovrebbe essere di regola), ma anche se non fosse non vi preoccupate, niente che un trapano non possa risolvere!


Questa è la situazione in cui vi troverete se tutto è andato per il verso giusto.

Questa foto mi serviva per 2 scopi: il primo è quello di dirvi che nella parte vicino allo stop (del quale ho smontato erroneamente il vetrino rosso, e vi assicuro che non serve) il sottocodone ha 2 buchi che corrispondono a due delle tre viti che reggono lo stop e che sporgono, e che andranno sostituite con le due viti più lunghe che ci hanno fornite per fissare il porta-targa (ma questo lo trovate al prossimo passo); il secondo motivo e' che, se notate, sulla sinistra, penzola la centralina perché....mi sono dimenticato di metterla "all'interno"....voi non lo fate!

Come dicevo, rimouvete dall'alto le due viti reggi-stop, e ci infilate sempre dall'alto le due viti più lunghe che avete trovato, ci agganciate poi sotto il portatarga, mettete 2 rondelle e due bulloncini autobloccanti e strigete un po'. Adesso il portatarga avrà altri due buchi (verso l'ammortizzatore diciamo) che corrispondono ai 2 buchi del sottocodone. Dall'alto allineateci la centralina, come nella foto (se volete con il connettore verso lo stop, dovreste guadagnare un po' di spazio ma magari se entra dell'acqua...non so, io l'ho messo così come da fotografia), infilate sempre dall'alto i due bulloni lunghi che vi restano, e sotto chiudete con rondelle e bulloni autobloccanti, senza stringere a morte, altrimenti la plastica della centralina si spacca (fidatevi). A questo punto finite di stringere le altre due viti di prima.


Eccoci qui, ci siamo. La parte che vi aspetta secondo me è la più rognosa.

Smontate la luce della targa dal vecchio codone e montatela così com'era sul nuovo portatarga. A dirlo sembra facile, ma a farlo ci vuole un pò di pazienza, peché lo spazio è stretto e si lavora male.

Montate le frecce, quelle che volete...ma montatele adesso.

I COLLEGAMENTI ELETTRICI
La luce portatarga non ha problemi, ha il suo connettore che si ri-infila dove era originariamente, ed il gioco è fatto.

Per le frecce l'unica soluzione è tagliare i fili delle frecce originali e rubare quindi il prezioso connettore, montandolo sulle nuovo frecce unendo i fili e coprendo il tutto con nastro isolante o quello che volete (certo, potreste rimontare quelle originali, ma....sono scelte difficili......).

Alla fine il groviglio di fili va stipato dietro allo stop nella parte superiore del codone, lì dove lo avete trovato.

RIMONTAGGIO
A questo punto manca solo di reinserire il filo della serratura nelle semicarene, riposizionarle con cura, una botta d'anca per inserire i perni a pressione, riavvitare le viti che sopra e sotto lo reggono, comprensive di maniglione, rimettere il sedile del pilota, chiudere le fiancatine e.....ATTACCARE LA TARGA, mi raccomando!!!
CONCLUSIONI
Non è stato così difficile in fondo. Io ci ho messo circa 3 ore, andando piano, quasi senza istruzioni, fotografando, sfumacchiando...strippando....

Una cosa è sempre vera....qualche vite....avanza.....

L'importante è stare in buona compagnia (infatti ringrazio Lucia per il regalo e per l'apporto tecnico al montaggio e alla documentazione dello stesso, e questo splendido gattino per la simpatica compagnia) e se vi serve una mano....nel senso proprio fisico...... curzio@trh.it!!!!!


...::: Copyright 2004 - www.sv-italia.it :::...